ivana cecoli

Mercoledì 25 Ottobre, la cantautrice bolognese Ivana Cecoli presenterà al Bravo Caffè di Bologna il suo nuovo album intitolato “io non so se tu lo sai”, un album con un contesto cantautorale mutevole, in cui la musica spazia notevolmente verso il folk, verso il jazz e a tratti addirittura verso la musica classica.

Colpisce per le qualità vocali di Ivana ma anche per le bellissime melodie presenti nelle tracce. Nove brani in cui affronta i grandi temi dell’esistenza, i suoi misteri e le sue meraviglie, ma anche tematiche sociali sempre nel suo stile un po’ surreale e al tempo stesso ironico. Ospite della serata, sarà Syusy Blady, che parlerà del suo nuovo libro, “Il paese dei violini”, la storia di 3 donne legate dalla danza, dalla musica e non solo, sullo scenario della storia della Filuzzi. 
Ivana e Syusy concluderanno in duetto con un brano di protesta dalle ritmiche etnico-bolognesi: “ In Fuggivia”. 

-Davide Fasulo, poli-strumentista 
-Paolo Caruso, alle percussioni, 
-Guido Sodo, alla chitarra e mandolino,
-Ivana Cecoli, voce e chitarra 
-Maria Giulia Mapelli, cori

Il cd “io non so se tu lo sai” , casa discografica SanLuca Sound, vede la collaborazione come arrangiatori e musicisti di Davide Fasulo, Guido Sodo, Pasquale Morgante 
Hanno inoltre suonato Jamal Ouassini, Guglielmo Pagnozzi, Maurizio Piancastelli, Davide Zaccaria, Paolo Caruso, Pablo Ciallella, Giorgio Gio Cavalli ,Davide Zaccaria, Andrea Taravelli; collaborazioni vocali di Maria Giulia Mapelli.

In vendita sugli store digitali:
https://itunes.apple.com/it/album/io-non-so-se-tu-lo-sai/id1238657702?l=en
https://itunes.apple.com/it/artist/ivana-cecoli/id344939844
https://www.amazon.it/Io-non-sai/dp/B072FKX9MT

Importante incontro martedì 7 novembre alla Biblioteca Civica di Novara.

I cittadini avranno l’occasione di poter incontrare e conoscere Alessandro Pierfederici, scrittore e maestro di musica internazionale che presenterà le sue interessanti opere.

L’autore, originario di Treviso, ha da poco raggiunto un significativo traguardo: la vincita del Premio letterario Kafka Italia 2017 con due opere: nelle sezione “categoria Racconti”, classificandosi al primo posto con “Racconti e memorie di isole e mari”; primo premio per la categoria Romanzi con “Ascesa al regno degli immortali”.

Durante l’appuntamento del 7 novembre, alle ore 17, gli ospiti potranno interagire con lo scrittore e discutere sui suoi libri: oltre ai due già citati, ricordiamo anche “Ritorno al tempo che non fu” e “Oltre le colonne d’Ercole”, che stanno riscuotendo un grande interesse letterario.

Condurrà il dibattito la dott.ssa Milena Giacobbe, psicologa dell’età evolutiva.

Alessandro Pierfederici ha iniziato giovanissimo lo studio del pianoforte e a soli 12 anni ha cominciato ad accompagnare i primi cantanti lirici. Ha debuttato come pianista accompagnatore e ha conseguito i diplomi di Pianoforte e Composizione organica. Ha cominciato lo studio di direzione orchestrale con il Maestro Ludmil Descev ed è arrivato infine al prestigioso Diploma di Direzione d’Orchestra presso il conservatorio di Vienna. Specializzatosi anche come Maestro Collaboratore, ha lavorato in numerose produzioni liriche in vari teatri, con artisti come P. Maag, V. Puecher, G. De Bosio e svolge attività di docente in alcuni corsi.

Collabora con noti cantanti italiani e stranieri, impegnati nei più importanti teatri mondiali; oltre ad una approfondita conoscenza di tutto il repertorio italiano, è specializzato anche in quello francese e tedesco, con una particolare predilizione per quello wagneriano. Come direttore d’orchestra è protagonista in concerti lirici in Brasile, Francia, Ungheria, Giappone. Ha lavorato con il basso Andrea Silvestrelli, il baritono Paolo Gavanelli, Dennis O’Neal. Dal 2008 è presidente dell’Associazione Musicale “Musicaemozioni”.

Vi aspettiamo numerosi in corso Cavallotti 6, presso la Sala Vochieri della Biblioteca civica di Novara; l’appuntamento è gratuito.

Per conoscere meglio l’autore: http://www.alessandropierfederici.it/Alessandro_Pierfederici/Home_page.html

 

 

ioleggoperchè

Cari genitori, lettori, scrittori, nonni e amici,

da oggi al 29 ottobre riparte l’iniziativa IO LEGGO PERCHE’ ideata a favore delle scuole e per la promozione della lettura.

Come partecipare?

Tutti noi possiamo recarci in libreria, comprare uno o più libri e destinarli a una delle scuole della nostra città.

In particolar modo, io svolgo il ruolo di messaggero per la libreria PAOLINE di Novara, in corso Italia: invito tutti i miei amici a collaborare a questa interessante e ricca iniziativa che permetterà alle biblioteche scolastiche di arricchirsi con titoli nuovi.

Un modo semplice e solidale per stimolare nei nostri bambini (anche a chi non può comprare molti libri a casa) l’amore per i libri, la lettura e sviluppare la fantasia e la creatività.

Vi aspetto numerosi!

Ecco qualche informazione  sul progetto IO LEGGO PERCHE’:  http://www.ioleggoperche.it/it/home/

#ioleggoperché

#ioleggoperché è una grande raccolta di libri a sostegno delle biblioteche scolastiche.

È la più grande iniziativa nazionale di promozione della lettura, ed è organizzata dall’Associazione Italiana Editori.

Quest’anno è alla terza edizione. Grazie all’energia e all’impegno di messaggeri, librai, insegnanti e cittadini di tutta Italia e degli editori che hanno contribuito, nel 2016 sono stati donati alle scuole 124.000 libri, andati ad arricchire il patrimonio librario delle biblioteche scolastiche.

Da sabato 21 a domenica 29 ottobre 2017, nelle librerie aderenti sarà possibile acquistare libri da donare alle Scuole dei quattro ordinamenti: Scuole dell’infanzia, primarie, secondarie di primo e secondo grado.

Al termine della raccolta, gli Editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle biblioteche scolastiche e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le Scuole iscritte che ne faranno richiesta attraverso il portale.”

Tutto finto è il titolo del nuovo singolo del rapper Slim (vero nome Nicola Salvaggiulo), già in radio e digital download. Il brano, che arriva dopo Houston, si presenta come specchio della società contemporanea in cui social hanno digitalizzato anche i rapporti interpersonali. 

Tutto finto è accompagnato dal videoclip, registrato e mixato presso  lo studio di registrazione Sottosuono Recording Studio, con la regia dell’etichetta pugliese Alba Agency Records.

Slim è un giovane rapper indipendente che porta nei suoi testi esperienze, vittorie e sconfitte personali unite al coraggio che non ha mai perso.

Nativo di Altamura, classe 1989, ha mosso i suoi primi passi nel mondo della musica nel 2004 quando ispirato dai suoi artisti preferiti iniziò a scrivere degli inediti. Per ottobre è previsto un nuovo singolo che sarà incluso nel suo disco d’esordio, in uscita nel 2018.

Link videoclip: https://www.youtube.com/watch?v=ibcNTnSWe6U

 

E’ il cantautore Essegibi , 20 enne di Roma a vincere il contest Promuovi la tua musica nella tappa della regione Campania.
Gabriele Bruni in arte Essegibi , diplomato al liceo scientifico ha conquistato la giuria presieduta dal Maestro Bruno Illiano , Monica Atzei, Andrea Direnzo , Eva Nasti e Carmine De Luca .
La canzone che il cantautore ha presentato si intitola “Raisa” : “ E’ una preghiera, un dialogo con Dio – Spiega il cantautore – al quale chiedo di cambiare rotta a riguardo del suo operato”
Il premio compilation è stato assegnato a 3 artisti : Ezio Leotta, al gruppo E Sona Ancor e alla band Marta.
Premio speciale per la categoria Cover è andato a Michela Cristofaro.
Sul palco del Teatro Summarte anche Fanya Di Croce che ha regalato al pubblico alcuni dei suoi brani e ha ribadito che i “Live” sono fondamentali per crescere artisticamente .
” I concerti sono strade percorribili per diventare “grandi artisti” . La sua esibizione è stata poi seguita da un lungo applauso.
La serata si è conlusa sulle note di “Napul’è” ad intonare questa poesia di Pino Daniele tutti i ragazzi che hanno partecipato e il pubblico presente.

Online da questa settimana il videoclip dei Predarubia “Rip”, girato a Piombino da Simone Gazzola e Stefano Campagna. Il singolo, primo estratto dall’ album “Somewhere Boulevard”, 

esordio discografico della band toscana, è in radio dal 22 Settembre ed è presente nelle principali classifiche indipendenti italiane.

Il video racconta, su un diverso piano narrativo,  il mondo dei social e delle fake news mutuandone il linguaggio. Attraverso la drammatica espressività di Caterina Ridi si confonde il reale,

esasperando l’irreale, con gli stessi toni con cui veniamo  costantemente bombardati. “A noi sullo sfondo, incontaminati e puri, il compito di svelare la finzione”

La rock band toscana formatasi  nel 2013, è composta dal cantante Giuseppe Pocai, dal bassista Luca Mori, dal chitarrista Massimo Triti e dal batterista Zivago Anchesi.

L’ album contiene 11 pezzi inediti di rock in purezza , venuti alla luce nell’arco dell’ultimo anno di lavoro e sono il racconto in parole e musica del viaggio intrapreso fino a qui dalla band:

Il rock nella sua essenza, l’insana idea che il mondo si possa cambiare con le canzoni, che si possa migliorarlo e che il rock and roll possa veramente salvarci.

L’album sarà edito ad opera de LATLANTIDE  e verrà distribuito nei principali digital store e nei negozi di dischi daEDEL.

link dove poter ordinare “Somewhere Boulevard”:

https://www.amazon.it/Somewhere-Boulevard-Predarubia/dp/B074N1B736

 

www.predarubia.com

https://www.facebook.com/predarubia/

cesare catania
Successo internazionale per l’artista italiano Cesare Catania dopo la sua esposizione appena terminata nel principato di Monaco.  Dopo aver più volte stupito la critica e la Press internazionale, dopo aver ricevuto dalla rivista inglese Luxury News il soprannome di “Moderno Leonardo da Vinci”, settimana scorsa durante l’evento monegasco l’artista italiano ha presentato per la prima volta un’opera unica nel suo genere.
«Con questa opera ho voluto provare a superare le barriere visive che obbligano le persone affette da sindrome di Dalton a vedere una realtà differente da quella comune, ma non per questo meno attraente.»

Così spiega l’artista italiano riferendosi a ciò che lo ha ispirato durante la realizzazione della sua ultima scultura in silicone e acciaio. Ed e’ cosi che l’opera numero 57 intitolata “La Bocca dell’Etna – E Version” viene realizzata e concepita da Cesare Catania, proprio per enfatizzare i caratteri visivi delle persone affette da sindrome di Dalton. Per la prima volta in arte contemporanea l’artista valorizza la propria opera plasmandola sullo spettro visivo dei daltonici (più di 300 milioni in tutto il mondo).
«Lo stesso Vicent Van Gogh, maestro indiscusso nell’uso del colore, era daltonico.» continua a spiegare Catania. «Sinceramente non vedo il daltonismo come un difetto: lo definirei più una caratteristica. Non c’è cosa più affascinante che pensare alla propria opera d’arte che cambia colore a seconda del punto di vista da cui la si osserva. Lo stesso Andy Warhol aveva sperimentato con la sua Marilyn Monroe come, pur cambiando la tavolozza dei colori, l’icona del mito americano rimaneva inalterata.»
L’opera di Catania e’ stata presentata per la prima volta a livello mondiale in una settimana calda di eventi per il principato di Monaco, che ha ospitato tra gli altri anche il Boat Show (la più importante fiera internazionale del lusso di yacht e imbarcazioni milionarie) e la cena di Gala con il principe Alberto di Monaco e con Leonardo di Caprio.
Cesare Catania conclude: «La frase “ART FOR EVERYONE” ha per me un duplice significato: “arte rivolta a tutto il mondo” e “arte considerata tale da chiunque la osservi”, indipendentemente dai propri filtri culturali, sociali o addirittura fisiologici. Se ognuno di noi vedesse i colori del mondo a modo proprio vivremmo in un mondo senza pregiudizi…. »
Nella serata di Gala di apertura dell’evento, Cesare Catania ha donato inoltre una sua opera d’arte all’associazione Power Disease.
Il sito dell’artista:  http://www.cesarecatania.eu/ 

massimo priviero

Un vero e proprio concept-album, in uscita il 15 settembre, che omaggia storie di vita degli Italiani di ieri e di oggi, parlando di rinascita, di rinnovamento, di forza.

L’album è disponibile in download su itunes, streaming su Spotify e sutti i principali digital store del mondo: http://apple.co/2h6NI7M

E’ possibile visualizzare il singolo “London”, pubblicato sul canale ufficiale di Massimo Priviero, all’indirizzo http://bit.ly/2xD60YQ

Link Album Spotify: http://spoti.fi/2x6rkVe

 In “All’Italia” Priviero fotografa storie scandite lungo la nostra strada comune dal Novecento fino ai giorni nostri. Un viaggio italiano vissuto fino in fondo, a volte con commozione ed altre con dolcezza, attraverso linguaggi ed approcci musicali diversi che tuttavia conservano una precisa ed uniforme sonorità acustica a sostegno di un’importante cifra letteraria. Si partirà da un pezzo d’Italia per dipanarsi in altri angoli di mondo o del nostro stesso paese e si conserverà sempre il tratto che accomuna tutte le storie che è nel grande amore verso gente sentita più cara proprio quando decide di mettere in gioco la propria esistenza.Cambiamento dunque. Con forza e con coraggio. Canzoni con dentro una speciale epica di fondo, che scavano tra ieri e oggi.

In occasione dell’uscita del nuovo album, Massimo sta preparando inoltre un giro di presentazione nei negozi di dischi, con annessa esibizione dal vivo. Sarà una sorta di tour gratuito nominato “Salvate il soldato disco”, (collegato alla precedente iniziativa pubblicata sul sito ufficiale dove venne indetto un referendum che invitava le persone a votare il loro negozio di fiducia), che avrà l’obiettivo di valorizzare i negozi tradizionali come luoghi di incontro, di scambio e diffusione della musica.

Dopo il successo della data milanese del 26 ottobre 2014, Priviero torna il 15 ottobre all’Alcatraz di Milano per un concerto-evento che porterà in scena il nuovo disco. Prevendite su Ticketone, Vivaticket e prenotabili anche sul sito ufficiale dell’artista www.priviero.com .

 

Dicono di lui:

 

“L’UNICO ROCKER ITALIANO CHE VALE I MIGLIORI AMERICANI” (RS USA).

“Priviero ha la rarissima dote di mantenersi sempre in equilibrio tra indole poetica e rock d’autore” (Fegiz – Corriere)

La grandezza di Massimo è fatta di grande talento e di coerenza”. (Cotto – Virgin)

“La voce più bella ed emozionante del rock d’autore italiano”. (Caru – Buscadero)

“Una vera voce storica e vera del nostro paese in musica”. (Vites – Sussidiario)

“Massimo ha una poetica degna dei migliori singer americani”. (Marcoccia – Rockstar)

 

malamanera

E’ iniziata a Ottobre la collaborazione della nota band toscana Malamanera con la “Musicastrada Booking and Management”, agenzia che si occupa di organizzare tour per artisti Italiani ed Internazionali.

Dopo due album “Il primo passo”, “Dimmi cosa vedi” e due singoli estratti “Oh Oh!”, “Spleen feat. Patrick Benifei”, entrambi presenti nelle principali indie charts italiane,

con oltre  150 concerti all’ attivo negli ultimi due anni, ecco che il quartetto livornese approda in una delle più note agenzie toscane per quanto riguarda gli eventi live.

Una collaborazione che si prospetta molto interessante già da questo autunno.

Musicastrada lavora soprattutto con artisti di world, folk, jazz e/o tutto ciò che è “musica globale”.

Il roster è composto da band italiane che si rivolgono ad un mercato “internazionale” a da musicisti da tutto il mondo che vogliono essere inseriti nel circuito dei festival e club italiani.

Gli artisti con i quali Musicastrada lavora di solito hanno prima suonato al Musicastrada Festival o in altre manifestazioni prodotte dal management.

Musicastrada Booking and Management partecipa da anni alle fiere internazionali dedicate alla musica come Womex, Babel Med Music, Atlantic Music Expo, Budapest Ritmo, Mundial Montréal.