Angelo Avarello dei Teppisti dei Sogni presenta “AMO TE” feat. MirAngel , il nuovo sorprendente singolo tratto dall’album “Dal mio Piccolo Fiore a… Amo te”

Non finisce di stupire Angelo Avarello, che dal 20 dicembre 2017 ha lanciato “Amo te”, nuovo singolo contenuto nell’album “Dal mio Piccolo Fiore a… Amo te” con il quale il cantautore siciliano si sta divertendo a scalare le classifiche dei digital store, a discapito anche di più celebrati divi del momento che non riescono a tenere il passo. “L’amore non ha età”, che per la prima volta segna la collaborazione artistica con MirAngel (all’anagrafe Mirella Tempesta), può vantare ben venti settimane consecutive ai primi posti dei download nel genere jazz , blues e nelle classifiche generali. Forte di questa esperienza, Angelo ha deciso di riproporre la stessa formula a due voci, rinnovando un sodalizio che segna la vera novità di un artista capace di cantare l’amore e l’impegno, la Sicilia terra natale e Falcone e Borsellino, la seconda casa Roma, la gioia e i momenti in cui si vive il dolore, per riscattarsi con la musica.

“Amo te” è una conferma e una promessa d’amore. Avarello è in uno stato di grazia compositiva e si vede anche quando riprende i suoi successi degli anni passati. Sì, perché l’album contiene dieci canzoni inedite ma anche i capolavori della sua lunga carriera artistica ormai consegnati alla storia. “Una frettolosa ristampa? Ma non scherziamo, suvvia.” Angelo Avarello ha ripreso in mano gli spartiti d’epoca e tutto intorno ha messo colori nuovi, dinamiche diverse, trame musicali inesplorate. È il jazz il suo nuovo grande amore, e l’electro swing la nuova parola d’ordine, la password che ha aperto le porte del Duemila alle canzoni che nel ‘900 hanno varcato persino i confini europei per arrivare oltreoceano negli States. Le prime canzoni di Angelo Avarello sono state trasmesse da Radio Aut, l’emittente fondata nel 1977 da Peppino Impastato. La voce simbolo della lotta alla mafia amava quelle canzoni così fresche e genuine di quel gruppo di ragazzini scapestrati che giravano la Sicilia sui palchi di periferia, e si facevano notare. Ma da quel periodo magico, di anni ne sono passati, dal Madison Square Garden al Festival di Sanremo, il cui palco è stato calcato dal Maestro Avarello in qualità di direttore d’orchestra (nel 2009 con Simona Molinari e Ornella Vanoni, nel 2015 con Amara).

Oggi Angelo sale e scende dal palcoscenico, compone e produce senza sosta, e gioca con le canzoni dandovi sempre nuovi vestiti puliti e profumati. “Dal mio piccolo fiore a… amo te”. Tracklist: Amo te; Piccolo Fiore dove vai; L’amore non ha età; Core italiano; La vita è bella; Su per giù; Un grande amore; Vivimi col cuore; Piccolo Fiore new; Più delle rose; Credimi; Roma di tutti; Il mio cuor non ha catene; Suona chitarra; A mia madre; Balla; Il mare del sud; Vita da cane; Piccola foglia; Non voglio nascondermi (di Adamo). Prodotto da Angelo Avarello per Italdisco produzioni , distribuito da Azzurra Music. Edito da: Vangelo day edizioni , GDE Edizioni e Azzurra Music edizioni. Angelo Avarello dei teppisti dei sogni & MirAngel, “dal mio piccolo fiore a.. Amo te”.

Precedente Poesie per bambini: E’ MAGGIO Successivo Alla Biblioteca di Novara tante storie fantasiose per i bambini della scuola dell'infanzia Elve

Lascia un commento

*