VERZE
Ingredienti per 4 persone:
·         250 g di riso superfino per risotti
·         600 g di cavolo verza
·         ½ bicchiere di vino bianco secco
·         ½ cipolla
·         60 g di burro
·         ¾ di l. di brodo ben saporito (2 dadi)
·         2 cucchiai di formaggio grana grattugiato 
Pulire il cavolo verza staccando le foglie ed eliminando le coste centrali dure; lavarle più volte in acqua corrente e tagliarle a striscioline. Scottarle per un minuto in una pentola con acqua salata in ebollizione , quindi scolarle accuratamente.
Tritare finemente la cipolla; metterla in un tegame e farla appassire, con 30 grammi di burro, a fuoco moderato. Aggiungere le verze appena preparate e farle rosolare  per 2-3 minuti; unirvi il riso e farlo tostare per un paio di minuti mescolando con un cucchiaio di legno. Versarvi il vino bianco secco e farlo evaporare a fuoco vivace . Aggiungere, poco alla volta, il brodo bollente mescolando di tanto in tanto e far cuocere il riso per 15-18 minuti.

Togliere il tegame dal fuoco, aggiungere il burro rimasto diviso a pezzetti e il formaggio grana grattugiato; mescolare e servire subito in tavola.

E’ veramente un piatto da…leccarsi i baffi!

FRITTATA
Ingredienti per 4 persone:
  •  6 uova fresche;
  • 4 cucchiai di latte;
  • 1 cucchiaIo di sugo al pomodoro o ragù;
  • 1 scatola di tonno;
  • aromi per soffritto;
  • 10 gr. di burro;
  • sale;
  • 10 gr. di prezzemolo tritato;

Prendete il tonno e mettetelo in una fondina; fatelo stemperare con un cucchiaio di ragù o sugo al pomodoro, aiutandovi con una forchetta.
Unite poco alla volta i 4 cucchiai di latte fino ad ottenere una crema rossa dalla consistenza morbida.
In una terrina rompete le 6 uova, unite due prese di sale e sbattete il composto con una forchetta  solo il tempo per amalgamare i tuorli con gli albumi. Unite il prezzemolo tritato e date un’ultima mescolata al composto a base di uova.

Prendete una padella antiaderente con il manico lungo e le pareti basse e fatevi sciogliere a fiamma dolce il burro e gli aromi disidratati, mescolando il soffritto con i rebbi della forchetta- Dopo un minuto versate il composto di uova, alzate la fiamma  e muovete la padella in modo che il composto  si distribuisca in modo uniforme.

Quando la frittata si sarà rappresa, staccatela lungo i bordi della padella  e fatela  scivolare su un piatto. Capovolgetela  e fatela cuocere  sull’altro lato; trasferitela quindi in un piatto da portata; potete servirla subito in tavola , ma è buona anche fredda.
Si può decorare il piatto con foglie di prezzemolo e un pomodoro.

Una ricetta semplice ma buonissima!

zucchine

 

Zucchine all’agro

Ingredienti per 4 persone:

  • 700 gr. di zucchine piccole e sode
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di aceto bianco (o balsamico per un piatto più aromatico)
  • uno spicchio d’aglio
  • un ciuffo di basilico
  • sale e pepe

Lavate le zucchine, spuntatele alle due estremità e tagliatele a rondelle spesse circa 1/2 centimetro.
Lavate e asciugate il basilico e spezzatelo con le mani per non disperderne l’aroma.

Scaldate l’olio in una padella antiaderente e rosolatevi per circa 1 minuto l’aglio sbucciato.
Eliminatelo e mettete nel tegame le zucchine.
Fatele cuocere 5 minuti a fuoco medio mescolando delicatamente con un cucchiaio di legno finchè cominciano a prendere colore.
Insaporite con sale, pepe e aceto e fate consumare il liquido 5 minuti.

Versate nella padella anche il basilico e lasciate le verdure sul fuoco ancora 1 minuto.
Trasferite le zucchine sul piatto di portata e servite.

Le zucchine all’aceto sono squisite anche il giorno dopo, fredde.

PATATE

Patate gratinate al forno

Ingredienti per 4 persone:
  • 600 gr. di patate a pasta gialla
  • 3 cucchiai di grana
  • 1 litro di latte
  • 1,5 di panna da cucina
  • 1 foglia di alloro
  • 1 pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di burro
Pelate le patate, lavatele e tagliatele a fettine sottili. Salate e pepate.
Mettetele in una padella antiaderente a bordi alti, copritele con il latte, unite l’alloro e portate ad ebollizione.
Fate cuocere 10 minuti a fuoco medio.
Intiepidite la panna, salatela e profumatela con la noce moscata.
Imburrate una pirofila e trasferitevi le patate.
Condite con la panna e ponete la teglia in forno caldo a 180 gradi. Cuocete 15 minuti.
Spolverizzate le patate con il grana e gratinate ancora 5 minuti.
Consigli:
CON GLI AVANZI:  preparate il gratin con patate lesse avanzate che mettete subito in forno con la panna, il burro e il formaggio grattuggiato.
DETTAGLI:
Preparazione: 10 minuti
Cottura: 30 minuti
Calorie: 290 a porzione

melanzane
Melanzane impanate 
Ingredienti per 4 persone:
 
  • 3 melanzane
  • pangrattato
  • sale
  • parmigiano grattugiato
  • prezzemolo e aglio
  • 3 uova
Prendere 3 grandi melanzane. Pelatele, lavatele e tagliatele a fettine non troppo sottili (circa un centimetro).
Mettetele a bollire per 5 minuti in una pentola con acqua salata.
Fatele raffreddare su un vassoio.
Nel frattempo preparate il pangrattato: aggiungetevi il parmigiano grattugiato , il prezzemolo  e l’aglio e mescolate il tutto.
Passate le fettine di melanzane prima nelle uova sbattute e poi nel pangrattato preparato precedentemente.
Riscaldate abbondante olio da friggere; immergetevi un po’ alla volta le fettine di melanzane finché non saranno ben dorate.
Mettere le melanzane impanate in un vassoio, dove precedentemente è stata sistemata della carta assorbente da cucina.
Servire il piatto caldo o freddo.
E’ un ottimo sostituto della carne: è economico e soddisfa il palato!
Ricetta di Isa Voi

pizza

Pizza di patate e prosciutto

 

Ingredienti per 4 persone:

  • 300 gr. di patate
  • 100 gr. di prosciutto cotto (anche economico)
  • 20 gr. di lievito di birra
  • 300 gr. di farina bianca
  • 1 dl di olio di oliva
  • 2 rametti di rosmarino
  • 2 spicchio di aglio
  • 1 mozzarella di 120 gr.
  • sale

 

  1. Stemperate il lievito in poca acqua tiepida. Disponete la farina setacciata a fontana sopra una spianatoia, amalgamatevi il lievito, un pizzico di sale e lavorate energeticamente il tutto aggiungendo, se necessario, poca acqua tiepida per rendere l’impasto omogeneo ed elastico.
  2. Formate con il composto una palla, adagiatela in una terrina leggermente infarinata e copritela con un canovaccio inumidito. Lasciatela riposare in un luogo tiepido per almeno due ore.
  3. Sbucciate nel frattempo le patate, tagliatele a tocchetti e cuocetele in forno con 3/5 dell’olio, l’aglio pelato e gli aghi di rosmarino, finchè risulteranno dorate. Tagliate grossolanamente il prosciutto e a dadini la mozzarella.
  4. Stendete la pasta in una teglia rotonda (meglio se d’alluminio) unta con l’olio rimanente e cuocetela per 30 minuti in forno ben caldo a 180°C.
  5. Sfornatela, adagiatevi sopra le patate, il prosciutto, la mozzarella e rimettete in forno per altri 10 minuti circa. Potete servire la pizza sia calda che fredda.

 

sogliola

Una ricetta economica al giorno nei tempi di crisi: Sogliola alla mugnaia

Ingredienti per 4 persone:
  • 4 sogliole di 200 g l’una
  • 100 g di burro
  • 8 cucchiai di farina bianca
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • il succo di un limone
  • sale
Spellate la sogliola. Incidete la pelle sul lato scuro alla base della testa. Afferratene un lembo saldamente (aiutandovi con un panno o con della carta) e tirate con decisione verso la coda. Il lato chiaro non va toccato.
Svuotate il pesce. Fate un taglio circolare dietro la testa (dal lato già spellato): i visceri della sogliola si trovano qui. Estraeteli aiutandovi con un dito . Se volete, potete tagliare pinne e coda.
Fondete metà del burro a fuoco dolce in una padella piuttosto ampia (dovrebbe contenere almeno 2 sogliole). Alzate la fiamma e fatelo spumeggiare. Se preferite, potete utilizzare metà olio e metà burro. Nel frattempo preparate le sogliole.
Versate la farina in un piatto piano. Passateci i pesci, uno alla volta, sui due lati. Scuoteteli leggermente per eliminare la farina in eccesso. Potete anche tuffare le sogliole rapidamente nel latte prima che nella farina: prenderà meglio.
Adagiate le sogliole nel burro spumeggiante senza sovrapporle.
Abbassate leggermente la fiamma per evitare che la pelle del pesce si scurisca troppo prima che la cottura sia terminata.
Lasciate dorare per 4-5 minuti.
Voltate le sogliole con molta delicatezza, aiutandovi con due palette rettangolari per non romperle. Cuocete i pesci per altri 3-4 minuti, trasferiteli su un piatto di portata riscaldato e continuate con altre sogliole.
Sistemate di nuovo la padella sul fuoco, dopo aver messo in caldo tutte e quattro le sogliole. Versate l’altra metà del burro nella padella e fatelo sciogliere.
Aggiungete al burro fuso il succo di limone e il prezzemolo tritato. Mescolate velocemente, quindi distribuite questo fondo di cottura sulle sogliole. Servite subito.
VARIANTE: per dare un sapore più mediterraneo, dopo aver infarinato il pesce, passatelo in un trito di erbe aromatiche (timo, prezzemolo, rosmarino, erba cipollina e finocchio selvatico). Cuocete la sogliola e unitevi il succo di limone.

POLPETTE

Ingredienti per 4 persone:
  • 450 g di spinaci
  • 300 g di patate
  • 2 uova e un tuorlo
  • uno spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 100 g di farina
  • noce moscata
  • olio, sale, pepe
Lessate gli spinaci, strizzateli bene e tritateli finemente.
Lessate le patate e passatele allo schiacciapatate.
Riunite il purè e gli spinaci in una ciotola e unitevi le uova e il tuorlo sbattuti, il parmigiano, l’aglio tritato, una grattata di noce moscata, una presa di sale e una macinata di pepe.
Con l’impasto ottenuto preparate delle polpettine grandi come un’albicocca, passatele nella farina e friggetele in abbondante olio ben caldo.
Scolate le polpettine su carta assorbente da cucina e servitele calde.
Semplici ma veramente gustose!

BRIOCHES

BRIOCHES DI PASTA SFOGLIA

Ingredienti 

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronta (qualsiasi marca, sono tutte buone!)
  • nutella o marmellata a scelta
  • zucchero
  • 1 uovo

    Prendere la sfoglia rotonda tagliarla in 6 spicchi, lasciandola sulla carta da forno sulla quale si trova.
    Adagiare al centro di ogni triangolo di pasta sfoglia due cucchiai di nutella o marmellata (a scelta), quindi formare un fagottino ben chiuso.
    Prendete un uovo, sbattete il tuorlo e con un pennello da cucina spennellate ogni singolo fagottino; infine, cospargere sopra di zucchero.
    Trasferire delicatamente il foglio di carta coi fagottini su una placca da forno e infornare a 180° per 20 minuti (verificare la doratura). Al termine della cottura, lasciate raffreddare i dolci e  poi sistemateli su un vassoio.

    Avrete brioches genuine e appetitose per tutta la settimana!

frittata

Ingredienti:
  •  300 g di piselli sgranati
  • 6 uova
  • 80 g prosciutto cotto in una sola fetta
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 1 cipolla
  • 5 cucchiai di olio d’oliva extravergine
  • sale  e pepe

Tagliare il prosciutto cotto a dadini e tenerli da parte; lavare il prezzemolo, asciugarlo delicatamente con un canovaccio e tritarlo finemente. Sbucciare la cipolla, lavarla e tritarla finemente.

 In un tegame con 3 cucchiai di olio far appassire la cipolla tritata senza lasciarla colorire, aggiungere i piselli preparati, farli rosolare per un minuto mescolandoli delicatamente con un cucchiaio di legno e insaporirli con un pizzico di sale e di pepe.
In una terrina battere leggermente le uova  con un pizzico di sale e di pepe, aggiungere i piselli, i dadini di prosciutto cotto, il prezzemolo tritato e mescolare bene con un cucchiaio di legno.
Spennellare con l’olio rimasto una tortiera , versarvi il composto di uova, piselli e prosciutto e far cuocere la frittata in forno preriscaldato a 180°  per 20  minuti circa. Servirla calda o tiepida.
VARIANTE: la ricetta può comprendere anche le carote, da cuocere prima in acqua o al vapore, e quindi da unire alle uova sbattute, ai piselli, al prosciutto e alla cipolla prima di passare  al forno.
CALORIE: 368

cavolfiori

Una ricetta economica al giorno nei tempi di crisi: Cavolfiore in pastella

Ingredienti per 4 persone:
  • 800 gr. di cimette di cavolfiore
  • 100 gr. di farina
  • un tuorlo
  • un bicchiere di birra chiara
  • un cucchiaio di olio di oliva
  • 2 bicchieri di olio per friggere
  • sale e pepe
Lavate il cavolfiore eliminando i gambi più duri. Mescolate in una ciotola la farina con l’olio di oliva e il tuorlo. Usate una frusta perché non si formino grumi.
Versate a filo la birra sempre mescolando, fino a ottenere una pastella fluida. Salate, pepate e fate riposare 30 minuti.
Lessate 5-6 minuti le cimette in acqua bollente salata e scolatele al dente. Fatele asciugare all’aria su un panno e nel frattempo scaldate l’olio per friggere in una padella antiaderente.
Tuffate le cimette, poche per volta, nella pastella, raccoglietele con una forchetta e mettetele a friggere.
Cuocete 4-5 minuti sempre poche per volta, voltandole da tutte le parti, fino alla doratura.
Scolatele man mano su carta assorbente.
Servite le frittelle bene calde.
IL SEGRETO IN CUCINA: Perché il cavolo mentre bolle non dia cattivo odore, ponete sotto il coperchio un panno imbevuto d’aceto.
CURIOSITA’: La cottura al vino rientra nella tradizione dell’Italia centro-settentrionale, mentre in Puglia e Sicilia è sempre stato usato l’aceto, che nei climi caldi favorisce la digestione delle pietanze molto ricche.

salame

Salame di patate

Ingredienti per 4 persone:
  • 500 gr di pasta fresca per salame
  • 500 gr di patate
  • 2 spicchi d’aglio schiacciati
  • 2 cucchiai di vino rosso corposo
  • 1 cucchiaino di spezie miste in polvere: cannella, coriandolo, noce moscata, zenzero, pepe, sale
Fate lessare le patate in acqua salata, poi sbucciatele e setacciatele.
Nel frattempo raccogliete l’aglio schiacciato e le spezie in una tazza con il vino rosso e mezzo cucchiaino di sale fino. Mescolate la purea di patate intiepidita con la pasta salame, le spezie, il vino.
Impastate con cura e raccogliete il composto in un foglio di carta da forno. Avvolgetelo intorno all’impasto formando un salsicciotto ben stretto. Chiudete alle estremità con un cordino e riponete in frigo per 24-48 ore.
A piacere potrete cuocere il salame in forno per 10 minuti a 250° o lasciarlo riposare altri 2 o 3 giorni, prima di servirlo al naturale, tagliato a fette.
Specialità piemontese molto rustica e saporita.

zucchine

Ingredienti per 4 persone:
  • 4 zucchine di dimensioni medie, oppure 8 piccole
  • 1 uovo, 1 tuorlo
  • 3 cucchiai di olio d’oliva
  • 50 g di grana grattugiato
  • 3 cucchiai di latte
  • noce moscata
  • 30 g di burro
  • 40 g di prezzemolo
  • 1 cipolla
  • sale e pepe
Mondate le zucchine, lavatele, asciugatele con un canovaccio e tagliatele a metà nel senso della lunghezza.
Svuotatele con uno scavino, oppure con un cucchiaino e fatele cuocere a vapore per 5 minuti. Tritate grossolanamente la polpa estratta.
Tritate la cipolla, mettetela in un tegame con l’olio e fatela appassire, senza lasciarla colorire; unitevi la polpa delle zucchine, salate, pepate e cospargete con il prezzemolo mondato e tritato; continuate la cottura per 10-15 minuti a fuoco moderato e a recipiente coperto, mescolando di tanto in tanto con un cucchiaio di legno.
Versate il composto in una ciotola e lasciate intiepidire; unitevi l’uovo e il tuorlo, il grana, il latte, una presa di noce moscata, un pizzico di sale e di pepe; mescolate finché gli ingredienti saranno ben amalgamati.
Riempite con il composto appena preparato le mezze zucchine svuotate, spennellatele con poco burro, precedentemente fatto fondere e adagiatele in una pirofila unta con il burro rimasto.
Mettete in forno caldo a 180° C e fate gratinare le zucchine per 10 minuti.
Disponete le zucchine a raggiera sul piatto da portata e servitele calde.
Tempi: preparazione 25′, cottura 30′

 

caponata

Una ricetta economica al giorno nei tempi di crisi: Caponata di melanzane

Ingredienti:
  • 4 belle melanzane
  • sale
  • 2 cipolle
  • 2 pomodori
  • 200 gr. di olive bianche
  • 2 cuori di sedano
  • 1 cucchiaio e mezzo di zucchero
  • aceto di vino
  • olio per friggere
  • 150 gr. capperi dissalati
E’ una ricetta antichissima che si prepara nell’intera Sicilia, sia pure con alcune varianti.
Ecco la versione classica: taglia a dadi quattro belle melanzane nere con tutta la scorza, mettetele in un colapasta, salatele abbondantemente, pressatele con un coperchio ed un peso e lasciatele così per qualche ora, in modo che perdano il loro liquido amaro.
Affettate finemente 2 cipolle e soffriggetele in olio.
Quando saranno trasparenti, unite 2 pomodori pelati senza semi e tagliuzzati. Dopo qualche minuto, alla salsa aggiungete 200 gr. di olive bianche in salamoia, tagliate a pezzi, 150 gr. di capperi dissalati ,  2 cuori di sedano  ben lavati e anch’essi tagliati a pezzi. Aggiustate di sale e lasciate cuocere a fuoco basso.
Passate un attimo sotto acqua corrente le melanzane, asciugatele e friggetele. Unitele alla salsa e cuocete ancora per qualche minuti.
Completate con 1 cucchiaio e mezzo di zucchero ed un bicchierino di aceto di vino, mescolate e lasciate raffreddare.

minestra

Una ricetta economica al giorno nei tempi di crisi: Minestra di patate e peperoni

Ingredienti per 4 persone:
  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere d’olio d’oliva
  • 500 gr. di patate novelle
  • 3 peperoni verdi
  • sale, pepe
  • prezzemolo
In un tegame  di coccio mettete 1 cipolla affettata finemente, 1/2 bicchiere d’olio d’oliva, 500 gr. di patate novelle tagliate a tocchi e 3 peperoni verdi ridotti a liste sottili, il tutto coperto d’acqua o brodo leggero.
Salate, pepate e ponete il tegame coperto su fuoco schermato. Portato ad ebollizione e lasciate  cuocere dolcemente per circa mezz’ora.
Una ricetta semplice, genuina e salutare!

borlotti

Ingredienti:

  • 700 gr. di fagioli borlotti freschi
  • 100 gr. di sedano
  • 2 carote
  • 1 cipolla
  • 5-6 foglie di alloro
  • 3 cucchiai di olio
  • 2,5 dl. di birra chiara
  • 100 gr. di formaggio olandese
  • sale e pepe
Sgranate i fagioli e lavateli. Mondate e lavate sedano e carote; pelate la cipolla e tagliate il tutto a tocchetti. Sciacquate sotto acqua corrente le foglie di alloro e lasciatele asciugare sopra un panno pulito.
Scaldete l’olio in un tegame, unite le verdure non appena risulteranno leggermente dorate e bagnatele con la birra; lasciatele stufare per pochi minuti. Aggiungete quindi i fagioli e quando la birra sarà evaporata quasi del tutto, versate acqua tiepida in modo che sopravanzi di 2 dita sugli ingredienti; salate e procedete nella cottura per circa 50 minuti.
Tagliate il formaggio a dadini minuscoli. Disponete i fagioli in 4 scodelline di terracotta, distribuite in ciascuna la dadolata, pepate e infornate per qualche istante finchè il formaggio risulterà fuso. Sfornate e servite i fagioli gratinati decorando la superficie con l’alloro. A piacere gustateli con panini al sesamo.

vermicelli

Una ricetta economica al giorno…nei tempi di crisi: VERMICELLI ALLA SIRACUSANA

Ingredienti:
  1. mezzo bicchiere di olio
  2. due spicchi d’aglio
  3. due filetti di acciughe sotto sale
  4. un melanzana
  5. tre pomodori maturi
  6. 1 peperone giallo
  7. 100 g. di olive nere
  8. un pugno di capperi
  9. basilico
  10. 600 gr. di vermicelli
 
Questa ricetta è patrimonio della gastronomia siracusana.
In mezzo bicchiere di olio, fate rosolare 2 spicchi d’aglio (che poi toglierete) e scioglietevi 2 filetti di acciughe sotto sale. Unite poi una melanzana tagliata a tocchetti e, quando questi saranno dorati, 3 pomodori maturi grossolanamente tagliati.
Lasciate cuocere per 5 minuti, poi aggiungete: 1 peperone giallo ridotto a liste sottili, 100 gr. di olive nere private delle ossa e appena tritate, un pugno di capperi e 5/6 foglie di basilico.
Aggiungete a piacere sale e pepe e continuate la cottura per 20 minuti circa.
Lessate al dente 600 gr. di vermicelli che condirete con la salsa preparata e, se volete, con pecorino grattugiato.
Buon appetito!

spinaci

Una ricetta economica al giorno… nei tempi di crisi: TEGLIA DI UOVA E SPINACI

Ingredienti per 4 porzioni:

  • 4 uova
  • 500 g di spinaci
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 400 g di pomodori pelati
  • 1 cucchiaino di semi di coriandolo
  • 50 g di formaggio parmigiano grattugiato
  • 200 g di mollica di pane
  • 1 baguette piccola
  • sale
Cuocete gli spinaci, precedentemente mondati e lavati, in poca acqua salata. Nel frattempo, pelate sia l’aglio sia la cipolla e tritate quest’ultima finemente con l’aiuto della mezzaluna. Dopo 10 minuti dall’ebollizione, scolate gli spinaci, lasciateli intiepidire e strizzateli per bene.
Dorate la cipolla con 2 cucchiai di olio, aggiungete i pomodori pelati tagliuzzati, poca acqua e continuate la cottura per almeno 20 minuti; aggiustate di sale.
Intanto, scaldate l’olio rimasto con l’aglio e saltatevi gli spinaci per 2-3 minuti. Quando saranno tiepidi, mescolateli in una terrina con il coriandolo pestato, il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale, la mollica di pane ammollata in acqua tiepida, strizzata e sbriciolata, quindi ricavate delle polpettine.
Versate la salsa di pomodoro in una teglia, sistematevi le polpettine di spinaci, lasciando liberi quattro spazi in cui sguscerete le uova.
Mettete la teglia in forno già caldo a 180 gradi e cuocete per circa dieci minuti. Servite caldo con fette di baguette leggermente tostate il forno.
Un piatto da leccarsi i baffi!

fagioli

Una ricetta economica al giorno…nei tempi di crisi: VELLUTATA DI FAGIOLI E PATATE

Soffriggete in un tegame 1 cipolla tritata con 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva, aggiungete 400 g. di fagioli in scatola sgocciolati, 2 patate tagliate a cubetti, 1 litro d’acqua e 2 dadi vegetali.
Procedete nella cottura per circa 20 minuti, quindi frullate il tutto.
Servite la vellutata calda cosparsa di emmentaler grattuggiato e pepe, accompagnandola con crostini al pane.
Buon appetito!

uova

Una ricetta economica…nei tempi di crisi! Le uova del casaro

INGREDIENTI

125 g di mozzarella (di qualsiasi marca)

olio extravergine di oliva

4 uova

20 g di parmigiano grattugiato

sale fino

pepe

Scolate la mozzarella dal suo siero e strizzatela delicatamente, poi riducetela a pezzetti.

Scaldate una padella antiaderente con un filo d’olio, cosparso con un pennello.

Quando è ben caldo, aggiungete la mozzarella e fatela ammorbidire a fuoco dolce. 

Quando comincia a filare, rompete le uova al suo interno e mescolate appena con un cucchiaio di legno. 

Aggiungete il parmigiano, tenendone da parte poco per decorare, un pizzico di sale ed una grattugiata di pepe.

Continuate a mescolare e cuocere fino alla consistenza desiderata. 

Servite decorando con il parmigiano tenuto da parte ed una grattugiata di pepe.