LAVORO

Tutte le definizioni di LAVORO vanno benone

Occupazione specifica che prevede

una retribuzione ed è fonte di sostentamento”

Eccone altre, attendete un momento:

L’insieme delle attività produttive come fenomeno sociale”

L’esercizio di un mestiere o di una professione” però quale?

Ma qualunque lavoro , s ‘intende !

Ciascun cittadino lo vuole, lo pretende,

è un diritto il lavoro fisso, non quello “di passaggio”

per questo a tutti auguriamo BUON 1 MAGGIO!

DI MARZIA CABANO

 

Giunchiglie, grandi fiori, nudo stelo,

siete della primavera il giallo velo.

Fiori di pesco che apparite prima delle foglie,

il vostro colore rosa è un dolce “millevoglie”!

Violette mammole, piccole e profumate,

in ogni dove del bosco

qua e là ve ne spuntate.

Primule gialle dalla precoce fioritura,

sembrate tanti occh

spalancati sulla radura….

Tarassaco con un sole giallo centrale, 

ci offri sempre un’ insalatina speciale!

Nontiscordardime’, piccoli e celesti,

è primavera, di profumi si riempiano i cesti!

di Marzia Cabano

PAESE

SCOPRO CIO’ CHE MI CIRCONDA

SONO SCESO GIU’ IN PAESE,

C’ERAN TANTE LUCI ACCESE,
TUTTI APERTI I NEGOZIETTI

COI CESTINI,COI SACCHETTI

DI PRIMIZIE PROFUMATE,

BELLE MELE UN PO’ DORATE,
POMODORI ROSSEGGIANTI,

BELLI,TONDI ED INVITANTI.

COM’E’ BELLA LA PIAZZETTA

DI UN PAESE SENZA FRETTA,

STA LA GENTE LI’ A PARLARE

ANCHE SE POI C’E’ DA FARE!

LI’ SI LEGGE UN PO’ IL GIORNALE,
QUEL CHE E’ BENE,QUEL CHE E’ MALE,

CI SI SCAMBIAN LE NOTIZIE,
LE MAGAGNE, LE DELIZIE;

IL POSTINO CON LA BORSA

HA FINITO LA SUA CORSA.

LA SUA POSTA HA CONSEGNATO

E ORA E’ LI’ TUTTO BAGNATO

PERCHE’ PIOVE SUL PAESE

E LE LUCI SONO ACCESE,

ANCHE SE FA ANCORA GIORNO

E C’E’ VITA TUTTO INTORNO!!!

di Marzia Cabano

manfredonia

Cari Lettori,

oggi voglio condividere con voi un lavoro realizzato da alcuni bambini della scuola dell’Infanzia di Manfredonia.

I piccoli alunni hanno saputo mettere in gioco creatività e fantasia creando, insieme alle loro insegnanti, un enorme pagliaccio stravagante e super simpatico.

I bambini di 4 anni della Scuola dell’Infanzia I.C. “San Giovanni Bosco” – (Sez. SS2 – Plesso “San Salvatore”) in Puglia hanno così partecipato con il loro Pagliaccio Multicolor al concorso “I 100 colori del mondo”- Fibracolor.

Se desiderate votare questa opera, potete lasciare i vostri “like” fino a giovedì prossimo su https://www.facebook.com/fibracoloritalia/photos/a.2330523736973015.1073741856.1380144265344305/2330619923630063/?type=3&theater 

Ovviamente, per colorare il personaggio realizzato sono stati utilizzati i colori a spirito Fibracolor.

Votate numerosi!

LE NUVOLE

Se guardi,nel cielo c’è un orso

che riposa dopo aver corso,

più in là c’è un lungo trenino,

la gente fa CIAO dal finestrino…

Oh,se guardi c’è pure un uccello

e un uomo con il suo ombrello.

Ora quell’orso è un alto palazzo

ed il trenino si è mutato in razzo!

L’uccello un cammello ora è,

ma quell’uomo,adesso,dov’è?

Le nubi son fatte così,

ora son là,ora son qui!

Di Marzia Cabano

disegni di: Isa Voi

libri

Nei giorni scorsi alla scuola dell’infanzia Elve è arrivato un piccolo e simpatico uccellino che ha portato un messaggio ai bambini: il mattino successivo al suo arrivo, in una delle sezioni, il misterioso uccello lascerà un sacchetto regalo contenente un oggetto misterioso.

La gioia degli alunni è stata veramente incontenibile. Per ricevere questo dono, però, in cambio i bambini hanno dovuto preparare alcuni disegni raffiguranti i personaggi delle storie e delle fiabe che conoscono.

Con grande entusiasmo tutti si sono messi al lavoro mettendo in scena ricordi e fantasia, aspettando con ansia l’arrivo del giorno dopo.

E con grande sorpresa….il giorno seguente sul tavolo di una sezione i piccoli hanno trovato un sacchetto di carta arricchito dai disegni preparati proprio da loro.

libri

libri

libri

Ma cosa ci sarà dentro questo sacchetto? Tutti i piccoli toccano con delicatezza cercando di capire di cosa si tratta e, dopo vari divertenti tentativi, scoprono che si tratta di …UN LIBRO!

Un libro speciale, proveniente dalla Biblioteca Ragazzi di Novara, che ha pensato a un utilissimo pensiero per questi alunni.

Il titolo del libro è “Giorni di neve” di Komako Sakai, una storia ambientata in inverno.

Ogni sezione ha letto con interesse il racconto e eseguito lavori a tema, scoprendo anche il simbolo della Biblioteca novarese.

Ma le sorprese non finiscono qui: tra due settimane l’uccellino porterà un nuovo libro, e altri ancora fino alla fine dell’anno scolastico.

Non ci resta che attendere e arricchirci con tante nuove storie.

Grazie Biblioteca di Novara e grazie… generoso uccellino!

libri

 

libri

 

libri

librilibri

 temporale
Mamma mia,c’è il temporale!
L’acqua scende,il vento sale,
scappa il cane nella cuccia
mentre il gatto  ben s’accuccia
sul cuscino del divano
a cercar forse una mano
che gli faccia una carezza,
anche due per l’esattezza!
Il bambino alla finestra
sta pensando alla maestra
“Lei non fa mica paura!
Con i tuoni è ben più dura!”

il vento
Il vento è allegro ,è dispettoso,esuberante,generoso:
gorgheggia insieme coi fringuelli,
arruffa e spettina i capelli,
porta musiche e canzoni
alle casette,ai palazzoni.
Il vento è un gran giocherellone
che si prende il mio aquilone,
è un bambino che non cresce,
gioca,entra,poi riesce,
non sta fermo un solo istante,
piega pure le alte piante,
poi si pente,gli dispiace
e s’acquieta un poco in pace!
ora addosso io mi sento
la carezza di un bel vento
appena uscito dal fitto bosco,
mi porta odori che conosco,
mi fa il solletico,si getta in mare
e un altro odore sto ad aspettare…
Raggiungerà poi la collina,
profumerà di olive e farina!
di Marzia Cabano

FEBBRAIO

Febbraio è un mese breve

che porta ancora neve,

febbraio è un po’ piu’ corto,
l’inverno non è “morto”!
Febbraio è un cucciolotto
che gira col cappotto,
febbraio è piccolino,
sta accanto ad un camino,
febbraio è un bambinello
che esce con l’ombrello,
febbraio ha pochi giorni,
ha bianchi i suoi contorni
la tela pero’ è chiara
e non è cosa rara
trovarci una violetta
da sola li’ che aspetta!
di Marzia Cabano

inverno
Siamo ancora nell’inverno
e lo dice il mio quaderno:
c’è ancor neve sopra i monti,
dei ghiaccioli sotto i ponti,
passerotti  infreddoliti
e sciatori risaliti
con l’impianto sulla vetta,
la discesa poi li aspetta…
Il caminetto è scoppiettante,
il giaccone è ben pesante…
Siamo ancora nell’inverno,
lo sa bene il mio quaderno!
di Marzia Cabano
I

BIBLIOTECA

Da gennaio alla scuola dell’infanzia Elve di Novara ha preso il via il progetto Biblioteca. I bambini di 3, 4 e 5 anni ogni settimana hanno la possibilità di scegliere un libro tra una vasta scelta di titoli che arricchiscono la biblioteca scolastica, dedicata alla scrittrice Elve Fortis de Hieronymis.

Accompagnati da un’insegnantie, i bambini a piccoli gruppi si recano nello spazio dedicato al  prestito-libri. Un luogo rilassante, a misura di bambino e ricco di stimoli letterari.

Ogni sezione ha un giorno prestabilito e i bambini vengono invitati a compilare una scheda dove scrivono il loro nome, il numero del libro, disegnano il simbolo della collana e, dopo la lettura, colorano la faccina che esprime il giudizio della lettura (mi piace, non mi piace, così così).

BIBLIOTECA

Per portare il libro scelto a casa, i bambini scelgono una bustina di stoffa colorata che riporteranno il giorno successivo.

Questo momento è molto importante perché permette a tutti i bambini (anche per chi non ne ha le possibilità) avere a disposizione una moltitudine di libri e poterne leggere a volontà.

Gli alunni aspettano ogni settimana con gioia questo appuntamento e insieme ai propri amici non vede l’ora di portare a casa un nuovo libro da leggere insieme a mamma e papà, o nonni e fratelli.

 

BIBLIOTECA

I bambini delle sezione Acqua, Fuoco, Aria e Terra hanno iniziato un lungo e interessante viaggio verso la fantasia e il mondo delle parole.

 

biblioteca

I GIORNI DELLA MERLA

29 30 31

forse lo sa già qualcuno…

sono i giorni della Merla

che a gennaio puoi vederla

aggirarsi tra i camini

nelle case coi bambini

con le mamme e le faccende,

con i nonni e le leggende….

Non dobbiamo mai scordare

che il gran freddo può tornare

anche se gennaio parte,

non mettiamo ancor da parte

i maglioni e i calzettoni

perché busseranno i tuoni

a portare neve e vento

sopra l’erba e sul cemento!

 

di Marzia Cabano

scuola infanzia elve

Sono aperte fino al 6 febbraio 2018 le iscrizioni alla scuola dell’Infanzia “Elve Fortis” di Novara.

Ecco alcune informazioni sull’organizzazione scolastica del nostro plesso, in via Fara 23.

Anno scolastico 2018-19

La scuola dell’Infanzia “Elve” è formata da  4  sezioni eterogenee, che ospitano bambini di 3, 4 e 5 anni.

Ecco il team delle insegnanti:

Sez Acqua
maestre Sara, Monica e Giordana

Sez Fuoco
maestre Carmela, Isa e Alessandra

Sez Aria
maestre Agata, Mariateresa, Maria, Giordana

Sez Terra
maestre Anna Rita, Emanuela, Agnese

 

Inserimenti

Settembre è un mese di grandi cambiamenti per chi ha un bimbo attorno ai tre anni: inizia la scuola dell’infanzia.
L’inserimento alla scuola dell’infanzia rappresenta un passaggio importante per ogni bimbo verso l’autonomia e la socializzazione.

Inoltre segna spesso la sua prima ufficiale separazione dalla famiglia.
Vi aiutiamo ad affrontare questo cambiamento raccontandovi la nostra scuola.

Gli inserimenti si svolgono nelle prime tre settimane:
1° settimana: uscita prima di pranzo 11,45-12,00

2° settimana: uscita dopo pranzo 13,15-13,30

3° settimana: uscita dopo il sonno: 15,15- 15,30

4° settimana: uscita (per chi lo necessita) 16,30 con merenda

 

Orari

La scuola apre alle 7,30; le insegnanti accolgono i bambini in salone fino alle 9,00.
1° uscita 11,45 (prima di pranzo)
2° uscita 13.15 – 13,30 (dopo pranzo)
3° uscita 15,15 – 15,30 (prima della merenda)

4° uscita 16,15 – 16,30 (dopo la merenda )

 

Tempo scuola

E’ indispensabile porre molta attenzione all’organizzazione della giornata scolastica al fine di dare significato alla varietà di situazioni che il bambino si trova a vivere.

 

7,30 – 9,00: Accoglienza
9,00 – 9,45: Routines del mattino (calendario, incarichi, ecc….)
9,45 – 10,15: Bagno e colazione del mattino
Gioco libero in giardino, salone, sezione
10,30 – 11,45: Attività didattiche in classe o di laboratorio
11,45 – 13,00: Bagno e pranzo

Per i piccoli: 13,00 – 15,00 bagno e sonno
Per i 4 e i 5 anni: 13,00 – 13,45 gioco libero;

13,45 – 14,00 bagno
14,00 – 15,00: Attività didattiche in sezione o per laboratori/progetti

 

Routines

Il ritmo della giornata nella scuola dell’infanzia assume un’esplicita valenza pedagogica in ragione delle esigenze di apprendimento del bambino. 
Si distinguono due tempi: quelli di routine e di vita quotidiana e le attività volte al raggiungimento dei traguardi di carattere cognitivo formativo.
Ogni giorno, dopo l’accoglienza dei bambini a scuola (dalle 7.30 alle 9.00), comincia la giornata didattica con delle attività che si ripetono regolarmente.

Laboratori

Il laboratorio nella scuola dell’infanzia è un luogo specializzato, è un contesto pratico dove si privilegia, per raggiungere gli obiettivi, un linguaggio es. grafico pittorico, logico matematico, musicale linguistico, psicomotorio.
Nel laboratorio è possibile curiosare, provare e riprovare, concentrarsi, esplorare, cercare delle soluzioni, agire con calma e divertimento. E’ fare per il piacere di agire pensando in autonomia.
Nell’a. s. 2017-2018 la programmazione prevede i laboratori:

 

 

LINGUISTICO (5 ANNI)

CREATIVO (3 ANNI)

SCIENTIFICO (4 ANNI)

MATEMATICO (5 ANNI)

 

Progetti:

Nell’a.s. 2016-17 sono in atto i seguenti progetti:

 

Uscite: 

Le uscite didattiche favoriscono la socializzazione in modo più concreto e meno limitato rispetto all’ambiente scolastico tradizionale.
Consentono di esercitare il senso di responsabilità individuale e accrescono le occasioni di esercitare le capacità di autonomia in situazioni diverse da quelle che si riscontrano nell’ambito scolastico.

 

  • ACQUATICITA’ (per i bambini di 4 e 5 anni)
  • CONTINUITA’ VERTICALE (con i nidi e le scuole primarie)
  • CONTINUITA’ ORIZZONTALE (con le famiglie)
  • AMBIENTE-ORTO
  • BIBLIOTECA
  • BASKIN
  • GIOCAYOGA (BEN-ESSERE)         
  • LINGUA2 – INTERCULTURA
  • DISAGIO
  • LINGUISTICO: Collaborazione con le studentesse del Liceo Linguistico di Novara che organizzano lezioni per i bambini di 5 anni
  • BASKET con la società La Lucciola (per i bambini di 4 e 5 anni)

 

INSIEME A VOI:

 

Castagnata con i nonni:  ottobre o novembre

 

Festa di fine  di Natale e di fine anno:


Mercatini di Natale: i genitori collaborano con noi insegnante per l’organizzazione di mercatini di Natale pensati per recuperare fondi per il materiale utile per le attività dei bambini.

 

Iscrizioni: 

Le iscrizioni possono essere effettuate presso la scuola dell’infanzia “Elve” e presso la sede centrale dell’Istituto Comprensivo Margherita Hack di Baluardo Partigiani,4

 

Telefono e fax 0321 – 399432
presentando carta identità e codice fiscale del bambino/a e dei genitori e fotocopia del certificato delle vaccinazioni.

 

 

Appuntamenti

 

Maggio 2018: 1 incontro con i bambini e le famiglie che non frequentano i nidi della zona
Maggio 2018: 1 incontro con i bambini del nido – orario da definire con le educatrici

Giugno 2018 (giorno da definire): incontro con tutte le famiglie nuovi iscritti per fissare un appuntamento
per un colloquio a giugno e organizzare l’inserimento di settembre

corso

Cari amici,

oggi voglio presentarvi un corso di aggiornamento per insegnanti organizzato da Carlo Carzan presso la scuola Primaria Thouar di Novara il 25 gennaio. Il corso si può pagare con la carta del docente e viene anche regalato un libro.
Si tratta di attività per aiutare a sviluppare la logica e la memorizzazione. Dopo la frequenza verrà rilasciato un attestato valido per la formazione dei docenti.

Per iscriversi: http://www.cosipergioco.it/sites/game-coach-allenamente/index.html

origami

Un altro sabato all’insegna della fantasia e della creatività quello trascorso da alcune insegnanti, educatrici e lettori volontari alla Biblioteca di Novara.

Le docenti, infatti, giorni fa hanno partecipato al secondo appuntamento organizzato dalla Biblioteca di Novara in collaborazione con l’Assa sul tema del riciclo.

Guidate ancora una volta da Gemma Turnone (membro del Cdo – Centro Diffusione Origami http://www.origami-cdo.it/ ), si sono cimentate nella costruzione di simpatici  simboli natalizi da riproporre agli alunni per sviluppare la motricità fine, affrontare alcuni concetti matematici e rafforzare l’attenzione.

Utilizzando la tecnica degli origami e materiale rigorosamente di riciclo, sono stati realizzati splendidi e simpatici segnalibri, scatoline, Babbi Natale, ecc.., esclusivamente a tema natalizio.

All’appuntamento erano presenti le insegnanti di molte scuole, tra le quali: le scuole dell’infanzia novaresi Elve, Filo Verde, San Rocco Mairate, dell’Ospedale, di Sillavengo; la scuola dell’infanzia e la scuola Primaria di Fara. Hanno fatto parte del gruppo anche i lettori volontari, tra cui Livia Dessì.

Alla prossima avventura tra origami, carta e fantasia!

origamiorigami

origami

origami

origami

origami

Ecco alcune creazioni realizzate:

origami

origami

 

origami

origami

LETTORI VOLONTARI

Una visita davvero amata e apprezzata quella che Livia Dessì ha regalato ai bambini della scuola dell’Infanzia Elve di Novara.

La lettrice volontaria della biblioteca di Novara è stata ospite della scuola per offrire delle letture ai bambini di 5 anni.

Alcuni dei libri scelti sono stati: “Un mare di tristezza”, “Io fuori, io dentro”, “Il mondo della pace”, “Qualcos’altro”, “Il barbaro”, “Cosa fanno i dinosauri quando è ora di andare a scuola”.

Gli alunni hanno ascoltato con curiosità e attenzione le storie “animate” di Livia, che da tempo dedica il suo tempo per rallegrare e stimolare i piccoli alla lettura.

Vogliamo donare un grazie speciale a Livia, in attesa di ascoltare dalla sua coinvolgente voce tante altre storie.

 

INVERNO

E’ arrivato ormai l’inverno,

me l’ha detto il mio quaderno

coi dettati sulla neve,

con un fiocco bianco e lieve

che ho imparato a disegnare,

ma altri mille ne so fare!

I cristalli son ricami

che io  prendo con le mani,

poi svaniscono all’istante

e …le punte sono quante?

 

di Marzia Cabano