Con “Il Diario della Casa dei Girasoli”, solidarietà e giornalismo alla Ibs di Novara

IMG-20150320-WA0004                                              Isa Voi, Giovanni Mairati, Monica Curino e Carlo Casoli

“Il diario della Casa dei Girasoli”, opera d’esordio per Monica Curino, giornalista professionista e appassionata firma del sociale locale, ha fatto tappa venerdì scorso alla Ibs di Novara.

Insieme all’autrice sono intervenuti Carlo Casoli, giornalista responsabile Ufficio Stampa Rai Torino e Milano, Giovanni Mairati, presidente della onlus Casa Alessia e Isa Voi, insegnante e autrice novarese.

 

11075009_918859271498306_8838096050846031412_n

Il pubblico ha potuto interloquire con l’autrice e gli ospiti, per approfondire la nascita de “La Novara del Bene” e dell’intero progetto. Un’occasione per parlare di quelle associazioni, grandi e piccole, che, nel Novarese, come in altri Paesi del mondo, si impegnano quotidianamente a favore di chi è meno fortunato, di chi non ce la fa.

Il Diario della Casa dei Girasoli racconta di Nina che, catapultata per caso in mezzo a tutto questo giallo di girasoli, cerca di capire, conoscere e scoprire cosa sia e cosa rappresenti Casa Alessia.

IMG-20150320-WA0003

“Ho sempre voluto parlare approfonditamente delle associazioni novaresi impegnate nel volontariato – spiega l’autrice – L’ho potuto fare, a più riprese, per i giornali per cui lavoro e ho lavorato, ma lo spazio, per ciò che vedevo io portare avanti dalle Realtà del Bene, non era mai sufficiente: serviva di più, qualcosa che le potesse aiutare concretamente. Così è nata ‘La Novara del Bene’, per dare voce a chi non ha voce, per far conoscere ai novaresi, e non solo, le tante belle associazioni del Bene presenti sul nostro territorio. L’idea era nell’animo da molto tempo, almeno sette anni, e ora si è concretizzata. Obiettivo, promuovere questi gruppi, farli conoscere, portare qualche nuovo volontario a unirsi e dar loro una mano concreta, anche a livello di fondi”.

Durante l’incontro, Giovanni Mairati ha spiegato ai presenti che la “regia” del mondo di questa associazione è propria Alessia, mentre lui e i volontari sono solo gli attori.
Ci ha parlato della bellezza dell’Africa e svelato che la felicità di questa misteriosa terra sta nei suoi colori e nella contraddizione tra essere nello stesso tempo dolce e amara.
Bellissime le sue parole sui volontari che per affrontare i viaggi si pagano i biglietti sa soli e che ci regalano testimonianze preziose e profonde vissute in quelle zone. Volontari che, che dopo ogni viaggio vorrebbero subito ripartire per farne un altro, colpiti dalla spiritualità e dalla serenità di queste zone di cui è impossibile non innamorarsi.
Uno splendido esercito in giallo che non si arrende, mai ma va sempre avanti forte e deciso, coinvolgendo sempre più persone.
Numerosi i progetti futuri, come l’apertura di nuovi asili e gli aiuti in nuove zone: tanti auguri Casa Alessia!

Il libro, edito dalla casa editrice “Bellesi & Francato publishing”, è disponibile al costo di soli 10 euro all’Ibs, alla Libreria Paoline, a La Talpa e presso Casa Alessia onlus.

 

IMG-20150320-WA0002
Pagina Facebook su “La Novara del Bene”: https://www.facebook.com/LaNovaradelBene?fref=ts.

Disponibile anche la mail [email protected]

Precedente Seconda tappa del tour de Il diario della Casa dei Girasoli di Monica Curino. Ospite dell'evento la scrittrice Isa Voi Successivo Sul Corriere di Novara: Solidarietà e un viaggio nella memoria ne “Il Diario della Casa dei Girasoli”.

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.