clown

In biblioteca in veste del re magi GASPARE

Anche durante il periodo natalizio, il nostro amico Bobosun non ha fatto vacanza! Il suo primo interesse e obietttivo sono stati gli altri e il volontariato.

Ecco alcune divertenti avventure che lo hanno reso protagonista:

clown

Il ballerino ZORBABOBO con la ballerina MARY POPPINS in un passo di danza, in hospice.

clown

Bobosun con gli amici clown, pronto ad imbottigliare SORRISI! !!

clown

A presto con le avventure del nostro Bobosun!

 

clown

Grande festa il 3 febbraio presso il Teatro dei Salesiani di Novara, dove è stato organizzato un  concerto con musica rock dagli anni 70 a oggi.
Sarà l’occasione per spiegare l’attività svolta dal Pianeta dei Clown e per presentare il viaggio che  i volontari hanno fatto in Amazzonia.
Il ricavato sarà destinato al Pianeta dei clown.
Vi aspettiamo numerosi in Viale Ferruccio 33, a Novara, alle ore 20.45.

E’ importante prenotare perché lo spettacolo è a numero chiuso.

Beppe con Roberta Beta,Nadia Bengala,Carolina Rei,Emanuela Tittocchia,Manila Nazzaro

Momenti di vita vissuta in un racconto fotografico nella mostra “SI RIAccendono i colori della pace”, inaugurata Lunedì 18 dicembre 2017 e  aperta fino al giorno 6 gennaio 2018, presso il Doria Center a Palazzo Doria Pamphili (via Plebiscito, 117 – Piazza Venezia),.
L’evento si è aperto con una serata di solidarietà a sostegno di Terre des Hommes; un racconto fotografico della missione umanitaria che Convertini, testimonial della Fondazione, ha compiuto, questa estate,  nel centro profughi siriano a Zarqa al confine Giordano Siriano.
La mostra, il 20 novembre scorso, Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, è stata allestita al Palazzo Ducale di Martina Franca e, dopo Roma, farà tappa in altre città: Milano, Padova.

Beppe con Emanuela Tittocchia e Fanny Cadeo

Attraverso gli scatti fotografici i racconti impressi in un’immagine di migliaia di bambini, ognuno a testimoniare la propria storia. Tanti i temi affrontati e impressi in quelle immagini: l’educazione, l’istruzione, l’assistenza sanitaria e le attività ludiche. Grande attenzione al problema delle spose bambine,   sempre più attuale e diffuso per cui sono costrette a diventare spose,e poi mamme, in età precoce, subendo così dei disturbi psico fisici irreparabili.
“Una grande dignità e compostezza –  spiega Beppe Convertini – nel racconto di ogni memoria vissuta seppur nel dolore. Nel dramma sono stato rapito dalla gioia e dalla tenerezza dei più piccoli che mi hanno regalato con i loro sorrisi dei momenti indimenticabili più di quello che io ho potuto fare per loro. Il mio tempo l’ho dedicato ad aiutare gli uomini e gli straordinari volontari e cooperanti a caricare e scaricare aiuti e a costruire dei rifugi che li possa riparare dal gelo e dalle intemperie dell’inverno perché nelle tende ovviamente senza acqua, luce e riscaldamento è durissima sopravvivere. Ma soprattutto l’ho dedicato a loro, i  bambini”.

Beppe con Emanuela Tittocchia

“I gesti dicevano più di mille parole – continua nel racconto Beppe Convertini – alcune volte  è bastato davvero uno sguardo o una carezza per sentirsi parte di loro. Ero emozionato quando facevano a gara per stringermi la mano o per darmi un bacio, in quel momento pensi di aver perso del tempo nella tua vita dietro alla futile quotidianità”.

Beppe con G.Mariotto

Alla serata inaugurale sono intervenuti il Presidente di Terre des Hommes International Raffaele K. Salinari, che ha illustrato le attività della Fondazione, e numerosi personaggi del mondo dello spettacolo:Guillermo Mariotto,Manila Nazzaro,Fanny Cadeo, Carolina Rei, Alma Manera,Gianni Mazza, Janet De Nardis, Stefano Dominella,Amedeo Goria,Roberta Beta, Nadia Bengala,Cinzia Malvini,Rossella Izzo e tanti altri.

Beppe con Janet De Nardis 

Beppe con Stefano Dominella

convertini

Cari amici, oggi voglio condividere con voi questa bellissima e significativa foto che rappresenta in pieno l’amore che Beppe Convertini investe per il volontariato.

Il suo impegno ora è rivolto all’iniziativa “SI RIAccendono i colori della pace”, per la quale ha organizzato una mostra che racconta la sua ultima missione umanitaria per Terre Des Hommes quest’estate nel centro profughi Siriano a Zarqa al confine Giordano Sirian.

La mostra e’ stata inaugurata al Palazzo Ducale di Martina Franca e toccherà altre città tra cui Roma dal 18/12 al 06/01 al Doria Center a Palazzo Doria Pamphili ,Milano,Padova.

L’attore, oltre ai suoi importanti impegni cinematografici, non dimentica mai di pensare a chi è meno fortunato di noi e soprattutto di aiutare con iniziative come queste i i bambini di altri paesi, colpiti da tante problematiche come ad esempio le spose bambini.

Complimenti Beppe, per il tuo impegno e la tua speciale sensibilità.

 

 

 

Bobosun con gli amici clown, pronto ad imbottigliare SORRISI! !!

Cari lettori, ecco altri allegri e simpatici momenti del nostro amico Bobosun impegnato nella sua missione porta-sorrisi all’hospice di Novara.

La sua intraprendenza ha contagiato i suoi amici e collaboratori, che ogni giorno regalano momenti spensierati ai degenti dell’hospice.

Vi aspettiamo alla prossima puntata!

[13:37, 24/11/2017] Bob: Il colonnello medico BOBO POPOV inventore della patata DELL’ARMATA RUSSA con la tenente medico Magnesite stamane in hospice.

Il ballerino ZORBABOBO con la ballerina MARY POPPINS in un passo di danza, stamane in hospice

bob rattazzi

Con la cavalla francese “GENOVEFF “

Sempre più allegri e frizzanti gli impegni del nostro super volontario Bob Rattazzi.

Diviso tra hospice e mondo-libri, Bob non si concede nessuna pausa per portare in giro le sue magiche letture e regalare sorrisi ai degenti ricoverati in ospedale.

Tra travestimenti simpatici e colleghi che condividono con lui volontariato e amore per il prossimo, ci sorprende ogni volta con sorprese originali, ma soprattutto contagiosamente gioiose.

Arrivederci alla prossima avventura Bob Rattazzi!

bob rattazzi

In hospice un nuovo chirurgo, con Dott sa Pimpi

bob rattazzi

bob rattazzi

bob rattazzi

beppe convertini

Un’altra importante e significativa mostra fotografica per l’attore e artista Beppe Convertini,  che ha voluto testimoniare ancora una volta il suo impegno nell’ultima missione umanitaria per Terre Des Hommes.
La sua esperienza è stata vissuta quest’estate nel centro profughi Siriano a Zarqa al confine Giordano Siriano; un periodo vissuto tra tanti obiettivi da raggiungere e temi da affrontate:  l’educazione, l’istruzione, l’assistenza sanitaria e le attività ludiche.
La mostra fotografica ‘Si RIAccendono i colori della PACE’ è stata allestita al Palazzo Ducale di Martina Franca , verrà inaugurata domani, lunedì  20 novembre alle 1830, e rimarrà aperta fino al 3 dicembre.
Uno dei temi più cari a Beppe Convertini è quello delle spose bambine, purtroppo sempre più attuale e diffuso in queste zone; molte bambini sono costrette a diventare spose e poi mamme, in età precoce, subendo cosi gravi disturbi psico fisici spesso irreparabili.
Siete tutti invitati a questa mostra, per poter apprezzare l’impegno umanitario che permette ogni giorno di salvare l’infanzia di molti piccoli sfortunati.

beppe convertini

beppe convertini

beppe convertini

beppe convertini

 

beppe convertini

 

bob rattazzi

Complimenti al nostro Bob Rattazzi che, oltre a essere impegnato da tempo nel volontariato come lettore volontario in biblioteca e nelle scuole e clown di corsia, è stato nominato da poco vicepresidente della Polisportiva San Giacomo di Novara.

La società ha dato il benvenuto al nuovo simpatico membro, che da anni è impegnato anche come allenatore di Baskin nelle scuole novaresi, la disciplina che unisce basket e integrazione.

Buona fortuna Bob e tanti auguri per questa nuova esperienza!

Ecco qualche informazione sulla società sportiva: http://sangiacomonovara.com/

 

 

rattazzi

Anche in estate il dott. Bobosun continua a essere molto indaffarato all’hospice di Novara.

Carico di sorrisi, allegria e risate porta a spasso il suo buon umore, arricchendo la giornata di tanti piccoli bambini. E i risultati sono sempre sorprendenti, come ci racconta lui stesso:

“Ma se poi in hospice dico ‘spero di portare almeno un sorriso’ e mi rispondono ‘ il tuo sorriso è come una scintilla che può diventare un fuoco, un fuoco d’amore’, allora mi fermo e mi commuovo, solo un pochino.”

Oggi lo vediamo in compagnia di una sua collega, la Dott.ssa Midori.

Buon lavoro, splendidi volontari della felicità!

 

rattazzi

rattazzi

rattazzi

rattazzi

 

rattazzi

baskin

Cari lettori, oggi voglio proporvi due significative immagini che trasmettono le emozioni che il Baskin riesce a far nascere, sia per chi allena, sia per chi si allena.

Immagini che non hanno bisogno di spiegazioni.

Coach Bob, Roberto Rattazzi, è in campo volontariamente tutti i giorni, per seminare e veder crescere questi sorrisi e questo benessere nei bambini e negli adulti. Complimenti!

baskin

Dopo la pausa estiva, riprende il tour de “Il diario della Casa dei Girasoli”, opera d’esordio per Monica Curino, giornalista professionista e da sempre appassionata firma del sociale locale.
Il libro, che ha registrato grandi consensi tra i lettori e nelle vendite, riempiendo sempre di pubblico le librerie dove è stato presentato, arriva ora, dapprima a Trecate, nella suggestiva cornice di Villa Cicogna, all’interno della Biblioteca Civica, e quindi a Novara, in via Falcone 9 A. In entrambi i casi, l’autrice e i relatori saranno ospiti di due associazioni. A Trecate di Liberamente, a Novara di Macinaidee.
Il primo appuntamento è fissato per venerdì 16 ottobre, dalle 21, a Trecate. Con l’autrice ci sarà il presidente di Casa Alessia onlus (associazione al centro del volume), Giovanni Mairati e Maria Lucia Infantino, di Liberamente, che introdurrà la serata e interloquirà con la scrittrice. Presenti i volontari dell’associazione dedicata ad Alessia Mairati. Molte le sorprese nel corso della serata.
Secondo appuntamento a Novara venerdì 30 ottobre, dalle 18, nel tradizionale appuntamento cheMacinaidee dedica allo Scambialibri, ospitando scrittori, novaresi e non, che intervengono a presentare i propri lavori. Anche in questo caso, con Monica Curino ci saranno i volontari di Casa Alessia, che illustreranno le tante novità dell’‘esercito’ del girasole. L’autrice sarà introdotta dalla presidente di Macinaidee, Enrica Sommo.
Dopo le librerie, dunque, altre location ospiteranno incontri per presentare e parlare del primo libro dedicato a “La Novara del Bene”, ambizioso progetto editoriale, che vuole far conoscere a un pubblico più ampio le tantissime associazioni del Bene, del volontariato, attive nella provincia di Novara.
Il libro, che vede protagoniste l’intraprendente Nina e la piccola Arianna, è edito dalla casa editrice “Bellesi & Francato publishing” e sarà disponibile, al costo di 10 euro, in occasione di entrambe le presentazioni.
Il progetto intanto continua. L’autrice sta lavorando al secondo volume, che sarà dedicato a una realtà storica della solidarietà novarese, la Comunità per minori Santa Lucia, che dal 1599 aiuta i bambini e i ragazzi in difficoltà. Una realtà nata per volontà del vescovo Carlo Bascapè (di cui quest’anno ricorre il quarto centenario della morte) e della nobildonna Costanza Avogadro. Altre presentazioni del primo volume anche nel mese di novembre.
A disposizione la pagina Facebook “La Novara del Bene”:https://www.facebook.com/LaNovaradelBene?fref=ts e la mail [email protected]

Continue reading

ATT00002

Da qualche settimana in libreria (all’Ibs di corso Italia 21 e a La Talpa di viale Roma 21 F, ma presto anche in altre) è disponibile “Il diario della Casa dei Girasoli”, opera d’esordio per Monica Curino, giornalista professionista e appassionata firma del sociale locale.

Il libro costituisce la prima tappa del più ampio “La Novara del Bene”, progetto-collana di libri, che, patrocinato dalla Provincia di Novara, ha l’intento di raccontare, attraverso la forma romanzata, le storie vere di chi si spende per il bene comune. Monica ha scelto, per iniziare a dare voce a chi spesso voce non ha, la straordinaria storia di Alessia Mairati e dell’associazione che porta il suo nome.
Attraverso le pagine di questo piccolo romanzo entriamo nel sogno che ha dato vita a Casa Alessia, realtà ormai presente non solo in città, a Novara, ma in Italia e nel mondo. Ci accompagna, prendendoci per mano, la tenace e intraprendente Nina, la protagonista della storia, una ragazza che non ha paura di inseguire un grande sogno, proprio come Alessia, anche se indirettamente, le insegna. Con lei, vera e propria guida nel mondo dell’‘esercito’ in giallo, Arianna, una bimba di soli sei anni, allegra, piena di entusiasmo, vivace e molto curiosa e vera mascotte di tutti i volontari dell’associazione. E poi le storie dei volontari stessi, dei bimbi aiutati, Alessia stessa che racconta la sua esperienza in Ecuador e che porta il papà a portare avanti il suo piccolo grande sogno: aiutare gli orfanelli, tutti quei bambini che, per le vicissitudini della vita, si trovano a vivere soli o, comunque, in gravi difficoltà.
Un viaggio, in 185 pagine che si leggono tutte d’un fiato, ricco di sentimenti, di emozioni, di esperienze e di vera solidarietà.
Come si legge nella quarta di copertina del libro (edito da Bellesi & Francato publishing in collaborazione con Casa Alessia onlus; realizzazione grafica Fabrizio Francato), “… quello che compirà Nina non è solo un viaggio alla scoperta della sua coscienza, ma una vera e propria rinascita spirituale”. E ancora: “Casa Alessia onlus le cambierà la vita, proponendole un messaggio di solidarietà che le entrerà nel cuore e la porterà a fare cose mai prima di allora nemmeno immaginate”.

“Ho sempre voluto parlare approfonditamente delle associazioni novaresi impegnate nel volontariato – spiega l’autrice – L’ho potuto fare, a più riprese, per i giornali per cui lavoro e ho lavorato, ma lo spazio, per ciò che vedevo io portare avanti dalle Realtà del Bene, non era mai sufficiente: serviva di più, qualcosa che le potesse aiutare concretamente. Così è nata ‘La Novara del Bene’, per dare voce a chi non ha voce, per far conoscere ai novaresi, e non solo, le tante belle associazioni del Bene presenti sul nostro territorio. L’idea era nell’animo da molto tempo, almeno sette anni, e ora si è concretizzata. Obiettivo, promuovere questi gruppi, farli conoscere, portare qualche nuovo volontario a unirsi e dar loro una mano concreta, anche a livello di fondi”. Il libro è disponibile, infatti, nelle librerie, ma anche presso Casa Alessia onlus e i banchetti e le manifestazioni cui partecipa l’associazione presieduta da Giovanni Mairati. Associazione che li ha acquistati a un prezzo ribassato rispetto a quello di copertina e che, rivendendoli a prezzo pieno (il volume non costa molto: solo 10 euro), avrà un ricavato a disposizione delle molteplici attività dell’‘esercito’ in giallo.

L’autrice presenterà “Il diario della Casa dei girasoli” nelle prossime settimane a Novara con ospiti di prestigio. Aggiornamenti a breve. Intanto è già disponibile una pagina Facebook, ancora molto agli inizi: https://www.facebook.com/LaNovaradelBene?fref=ts.