TI RACCONTO DI LEI di Alessio Follieri Novità: Le recensioni dello scrittore Mauro Travasso

28_2454_PrimaDiCopertinaGià a partire dal titolo, il lettore si aspetta la storia di una donna speciale che ha fatto la differenza per la sua vita e quella delle persone accanto a lei, e sin dalle prime battute posso affermare che l’autore non tradisce le aspettative.
Addentrandosi nella lettura – che comincia dal viaggio di un uomo, un viaggio il cui arrivo a destinazione rappresenta la salvezza di suo fratello che non vede e sente da anni – entra in scena lei, Stella. Un nome a mio avviso non casuale.
La narrazione dei primi passi mossi da Stella, una bambina la cui diversità fa da contrasto alla routine di un ordinario paese della provincia romana. Stella fin da subito ha un dono, percepisce ciò che le persone non sono in grado di cogliere. Lo fa con l’innocenza dell’infanzia e sembra quasi che nemmeno lei sia del tutto consapevole dell’enorme potenzialità che custodisce. Grazie al supporto e alla protezione di nonna Marisa, che ne riconosce la peculiarità e le insegna a farne una risorsa, non una stranezza da nascondere come vorrebbero gli altri membri della famiglia e in alcuni casi della comunità, Stella inizia un percorso che la porta a impiegare il suo dono a favore degli altri nel momento in cui diventa una donna.

Alessio-Follieri-214x300 (1)
Una lettura appassionata, travolgente, con dialoghi che enfatizzano la dinamicità e la profondità del racconto di questa donna straordinaria, che si spende per il prossimo attimo dopo attimo, che riporta il lettore alla fine del viaggio dell’uomo che ne racconta le vicissitudini. Un viaggio di cui Stella è il fulcro.

Un messaggio di solidarietà, di speranza, di fiducia nell’affidarsi a chi nelle situazioni più estreme è in grado e ha la volontà di aiutarci. Stella insegna a donarsi al prossimo senza pretendere nulla in cambio, se non la sua completa determinatezza a guarire.
Ognuno si è domandato se Stella, creatura così pura da volere solo il bene per le persone, esista veramente e questo credo sia il primo interrogativo al quale l’autore è chiamato a rispondere dai suoi lettori. Del resto anch’io gliel’ho chiesto quando ho avuto il piacere di conoscerlo.

————————————————————————————————————-

Il recensore: Mauro Travasso

dsc_0067

Mauro Travasso è nato a Velletri nel 1981. Si è laureato in Scienze Internazionali e Diplomatiche presso l’Università di Bologna, sede di Forlì. È giornalista pubblicista e lavora con organizzazioni non governative nell’ambito della comunicazione, dell’educazione allo sviluppo e della cooperazione internazionale.
Ama il contatto con la natura, in particolare con il mare, e poter evadere viaggiando ovunque per il senso di libertà che queste due passioni gli trasmettono…
Attualmente vive ad Anzio e lavora a Roma.
Ha pubblicato il bellissimo romanzo “Transazione forzata” (Europa edizioni).

Per saperne di più: http://www.maurotravasso.it/

Precedente Su "Perchè lo dice Krilli": Incontriamo La Scrittrice Isa Voi Successivo Su Pickline: Isa Voi incontra e intervista Giulio Perrone “L’esatto contrario”: imprevedibilità e ironia nel thriller di Giulio Perrone

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.