“Il rosso, il viola, il giallo”: natura e pensieri di Leonardo Manetti

poesia

Nella poesia di Manetti troviamo “il freddo che potrebbe uccidere” e “Un bel prato verde, /fiori che spuntano/nell’erba fresca”, segno che l’occhio del poeta naviga tra “i sorrisi appesi ai palloncini/pronti a salpare” e “sponde fragili”. La poesia nasce sovente da moti contrastanti, da un lato c’è il canto della natura e dall’altra il dolore, lo smarrimento, la ricerca di un equilibro tra i “pensieri insaccati/in una testa agitata” e “mosaici variopinti/ di colori sgargianti”.

Per acquistare il libro: https://www.youcanprint.it/poesia-europea-italiana/il-rosso-il-viola-il-giallo-9788827818152.html

L’autore:

Leonardo Manetti nasce a Firenze il 12 giugno 1981. Laureato in viticoltura ed enologia, è un imprenditore agricolo che ha seguito le tradizioni di famiglia. Nel 2009 avvia la sua azienda agricola, “Azienda Agricola Manetti Leonardo”, che produce vino, olio e giaggiolo. Ha sempre vissuto a Greve in Chianti e partecipa attivamente da diversi anni alla realtà socio-culturale del paese. Le sue passioni sono il lavoro, i viaggi, fare teatro e scrivere poesie. Prende parte a numerosi eventi culturali e rassegne di poesia. I suoi versi sono inseriti in molte antologie. Nel 2013 ha ideato il Blog “Chianti Poesia” ed è uscito il suo primo libro di poesie “sChianti” (Ed. Tempo al Libro). Nel 2014 ha pubblicato la silloge di poesie “Gli occhi interiori” (Marco del Bucchia Editore) e nel 2017 il libro “Poesie in cucina con le ricette di mamma Cristina” (Edizioni Helicon). www.leonardomanetti.it

 

Precedente Una "Giornata della gentilezza" speciale per i bambini della scuola dell'infanzia Elve Successivo "Donne per l'arte": acquarelli, fotografia e origami alla Barriera Albertina di Novara

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.