Bookblogger, conosciamo gli “artisti” dei blog letterari più amati: oggi per noi CRISTINA PACE

Cari amici lettori,

oggi inauguriamo per voi una nuova interessante rubrica MONDO BLOGGER, dove vi proporremo varie interviste alle blogger più famose di questo momento ma soprattutto più attive a livello letterario.

Abbiamo scelto di aprire questo spazio perché i bookblogger oggi rappresentano una fetta davvero preziosa per il panorama letterario e per l’editoria italiana, poiché propongo titoli e letture (recensite e approfondite) che aiutano i lettori nella scelta del nuovo libro da leggere.

Sono una parte molto importante dei social e del mondo virtuale che trasforma i loro consigli in preziosi “inviti” alla lettura e che permettono di scoprire anche autori sconosciuti ma molto validi.

Noi della redazione crediamo molto in questi artisti e crediamo che il loro futuro sarà ancora più promettente nel campo letterario; proprio per questo vogliamo dare voce a questi “maghi” della parola.

Vogliamo cominciare da Cristina Pace, che rappresenta una scheggia di entusiasmo e di grinta in tutto ciò che fa e che investe molto tempo e amore per i suoi fan.

1 Cristina Pace, giovane, dinamica sempre solare….parlaci di te…

Ciao Isa! Grazie per l’invito, chi sono e cosa faccio…

Previously on my life, faccio così tante cose che ogni tanto mi riassumo da sola 😉 allora….

Ho un blog:https://perchelodicekrilli.wordpress.com/ dove mi occupo di segnalazioni, recensioni, interviste, campagne promozionali per gli autori e scrivo di quello che mi pare.

Impiegata di giorno e blogger di notte non ho la “S” di Superman ma la “K” di Krilli 😉

Amo leggere e scrivere, parlo due lingue e non ho paura di fallire 😉

Scrivo per diversi siti, collaboro sia con gli autori emergenti che con le case editrici plus il Progetto dei libri di Ballarò.

2. Come è nata la tua passione per la lettura?

Merito di mia madre, lei ha sempre letto un botto, la vedevo immersa nelle parole e volevo provare quella stessa sensazione, avere quella stessa luce negli occhi.

3 .Cosa ti ha portato a trovare, oltre al tuo lavoro quotidiano, un’alternativa “professionale” che coniugasse passione e talento?

Sono un’iperattiva, non riesco mai a fare una sola cosa. Sono sempre stata amante dei social, seguivo e seguo una marea di blog, gruppi Facebook sui libri e sulle serie Tv. Mi ricordo una mattina, stavo scrivendo uno dei articoli, quando mia madre mi guardò dritta negli occhi e mi disse che “tutto ciò mi avrebbe portato molto lontano” eh beh così è stato. Da allora ho ricevuto e continuo a ricevere delle opportunità incredibili che mi sconvolgono la vita in maniera inattesa 😉

4 . Quando ti sei accorta che il web poteva essere un alleato per condividere con gli altri il tuo amore per le “parole”?

Come vi accennavo ero già una scheggia sui social, ma entrare nei circuiti giusti e farsi conoscere ha richiesto impegno e resilienza ma soprattutto collaborazione, ho imparato infatti moltissimo da chi era già navigato.

5. Come è nato il tuo blog?

C’era una volta una fanciulla che cazzeggiava con le amiche sui gruppi Facebook parlando di libri e serie tv. Solo che le mie amiche non mi sopportavano più e dicevano che dovevo trovarmi altri con cui parlare…naaaaa la vera storia è che ai tempi scrivevo per molti siti, ma volevo uno spazio tutto mio. Per cui supportata da mia madre e dalle mie amiche, mi sono buttata nella mischia.

6,Oltre al blog, ora hai allargato i tuoi orizzonti letterari…quanto importante è secondo te la funzione di una book blogger nel panorama letterario?

Yes Isa ho decisamente allargato i miei orizzonti, perché il blog è cresciuto moltissimo negli anni, grazie anche alle continue collaborazioni organizzo quotidianamente.

Infatti sono a capo di un folto gruppo di blogger scatenate ed eccezionali con cui ci coordiniamo per conoscere e promuovere, quanti più autori possiamo. Se prima noi Book Blogger venivamo considerate come un club di fanciulle annoiate, in pratica da anni siamo diventate parte integrante del circuito letterario, non solo, infatti, ci cercano i lettori per dei consigli ma sopratutto gli autori indipendenti e le case editrici trovano in noi validi alleati per promuovere le loro uscite e/o i loro progetti. In pratica senza i blog non vai più da nessuna parte 😉

7. Che consiglio daresti a chi desidera aprire un blog?

Fatevi aiutare con la grafica! Imparate da chi lo è da più tempo di voi ma soprattutto collaborate senza invidia e senza astio perché da soli non si va da nessuna parte.

8. Difficoltà e vantaggio di una book blogger….

Heheheh i vantaggi sono che conosci una marea di autori, di editori e di figure che gravitano nel mondo letterario e che leggi tantissimo. Le difficoltà a volte insorgono quando ti confronti con un autore che è convinto di essere il nuovo Stephen King e tu gli dici amorevolmente che preferisci non pubblicare la sua recensione perché lo penalizzeresti ed il suo ego si offende. Io infatti per statuto se leggo un romanzo tremendo, dove l’italiano è un optional, la cui trama è povera e banale, preferisco non recensire più che farlo a pezzi, il che mi sembra politicamente corretto, mentre invece, molti ti chiedono di mentire spudoratamente pur di farli vendere.

9. Progetti futuri?

Oltre al blog, alle collaborazioni già consolidate, vedrete a breve un nuovo progetto dove diversificherò ulteriormente i miei interessi 😉 ma sono scaramantica…

Precedente Poesie per bambini: RIDI RIDI! Successivo Girato ad Agropoli il cortometraggio "WHAT WORLD IS IT?“, colonna sonora del nuovo singolo di Linda d

Un commento su “Bookblogger, conosciamo gli “artisti” dei blog letterari più amati: oggi per noi CRISTINA PACE

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.