“Fungus” la nuova stravagante opera dell’artista Giuseppe Aletto

Cari amici,

Stasera ho il piacere di presentare una nuova Opera dell’artista Giuseppe Aletto, impegnato in questo momento in alcune gallerie di Spagna (Mutuo Galeria di Barcellona), Portogallo (Fabrica Braco de Prata) e tre gallerie in Italia, la galleria Weber e Weber di Torino, la galleria La Fonderia di Firenze e la galleria Spaziotemporaneo di Milano
Attualmente in Germania per ampliare le sue conoscenze storico-artistiche, Aletto ha conseguito la certificazione internazionale IELTS che corrisponde al livello C1-C2).

“Nella serie “Fetish Destruction” l’artista immagina lo stadio finale della storia dell’umanità come frutto di una sorta di tensione erotica sempre crescente sino alla deflagrazione finale.
Per Alletto l’umanità in forma collettiva rivolge la sua libido verso qualcosa di altro rispetto sia agli organi riproduttivi sia ad altre parti del corpo come nel caso del feticismo tradizionale. Questa sorta di libido collettiva sembra rivolta paradossalmente verso la distruzione e l’autodistruzione in sé e per sé.
L’apocalisse viene intesa come una sorta di stadio successivo alla soddisfazione erotica, un gigantesco e mostruoso post coitum che segue l’annientamento totale.
Così nella serie Fetish Destruction troviamo piedi femminili che sembrano stuzzicare giganteschi funghi atomici, seni prosperosi, gesti apotropaici, scene di devastazione.
Per Alletto l’uomo nella sua dimensione collettiva sembra dimenticare l’obiettivo della propria tensione erotica e, invece di abbandonarsi a gioiose voluttà, finisce per erotizzare la cieca sopraffazione dell’altro e l’autodistruzione di massa.  

In quest’opera eseguita con tecnica mista dal titolo Fungus la deflagrazione nucleare si staglia nel biancore dello sfondo che appare lontano e quasi astratto.
Il fungo atomico, nella rigida centralità della composizione, assume la valenza di un totem perverso che concretizza simbolicamente un mondo che appare dominato dal caos e dall’irrazionalità”

Giuseppe Alletto
visual artist
https://giuseppeallettoitalianartist.com/
https://www.instagram.com/giuseppe_alletto/

Precedente I doni autunnali: la pannocchia Successivo La Giornata della Gentilezza alla scuola dell'Infanzia Elve di Novara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.