“Un Natale originale” di Marzia Cabano

natale

 

-PRESTO! ALLA STAZIONE! STA PARTENDO LA COMETA NUMERO 3, POI NON NE PASSERANNO PIU’ PER UN PO’…-

NATALZIP ,IL BABBO NATALE  DEL PIANETA   1, AVEVA UN GRAN DA FARE CON I SUOI AIUTANTI,

ETI A ,ETI B ED ETI CHE ERANO UN PO’ SCANSAFATICHE:I PRIMI DUE  ERANO  RIUSCITI A PARTIRE SEPPUR CON MILLE RITARDI MENTRE ETI C PROPRIO NON NE VOLEVA SAPERE DI SCOMODARSI DALLA SUA POLTRONA GALATTICA

_ SE PERDI L’ULTIMA COMETA , UNA PARTE DEI BAMBINI DEL PIANETA TERRA NON AVRA’ DONI

DOMATTINA! SBRIGATI!-

SULLA TERRA BABBO NATALE NON C’ERA PIU’ DA UN PO’ ,SI ERA STUFATO DI VEDERE BIMBI SEMPRE SCONTENTI  ,FARE CAPRICCI ORA PER QUESTO,ORA PER QUELLO,COSI’ CAMBIO’ PIANETA!

ARRIVATO SU N1,PERO’ ,NON SAPENDO COME PASSARE IL TEMPO,INSEGNO’ AD ALCUNI PICCOLI EXTATERRESTRI  A COSTRUIRE DEI GIOCATTOLI:STRANI,MA PUR SEMPRE GIOCATTOLI

-_PRENDI LA PIETRA VERDE! INCOLLA QUESTE DUE PALLINE D’ORO! ACCENDI IL SASSO BLU!-TUTTO IL GIORNO DAVA ORDINI AI PICCOLI AIUTANTI CHE A DIRE IL VERO NON CAPIVANO MOLTO A CHI POTESSERO SERVIRE QUEGLI AGGEGGI

TRASCORSI DUE ANNI LUNARI, NATALZIP (Lassu’ assunse questo nome) NON SI TRATTENNE:RIPENSO’ AI BAMBINI DELLA TERRA E DECISE DI FARE ARRIVARE LORO I DONI DALLO SPAZIO PIU’ REMOTO!

PARTI’’ COSI’ ANCHE LA TERZA COMETA CON IL PICCOLO ETI C A BORDO.

“ GUARDA, MAMMA! TRE COMETE! “  “GUARDA, PAPA’ ! COME SONO BELLE! “OH,SONO SPARITE DIETRO LA COLLINA …PECCATO!”

I BAMBINI ERANO  STUPITI MA NON PIU’ DI TANTO:DA DUE ANNI ORMAI NON C’ERANO PIU’ DONI SULLA TERRA E NESSUNO SI ENTUSIASMAVA PIU’ DI TANTO PER QUALCOSA.

QUELLA NOTTE LE CASE SI RIEMPIRONO DI PIETRE  LUMINOSISSIME ,PARLANTI! –“ECCO A TE,TE LO MANDA NATALZIP-  -ECCO A TE,ARRIVA DA N1-

I BAMBINI QUELLA MAGICA NOTTE EBBERO TUTTI LE LORO PIETRE PARLANTI  E TORNARONO A SOGNARE; PENSATE,QUEI DONI INSEGNAVANO MOLTE COSE AL MOMENTO GIUSTO: A RINGRAZIARE,A GIOIRE, A RISPETTARE, A SALUTARE, A CHIEDERE SCUSA,AD AIUTARE,A COLLABORARE,A SAPERSI ACCONTENTARE.

IL NOSTRO PIANETA EBBE DA ALLORA IN POI BIMBI FELICI CON LE PIETRE PARLANTI  .SENZA SAPERLO,DENTRO DI LORO, RINGRAZIAVANO CON IL CUORE IL LORO”VECCHIO” BABBO NATALE

PER QUEI DONI IMMENSAMENTE FANTASTICI

di Marzia Cabano

NATALE

 

 

 

 

Precedente Poesie per bambini: AUTISMO Successivo Il 23 novembre al Night Fashion di Milano "Mts Musical! The school"

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.