Controllo della salute, fitness e chiamate con il nuovo orologio fitness Yamay

Cari amici,

oggi voglio parlarvi di un prodotto che sto usando da un po’ di giorni e che mi piace moltissimo: l’orologio fitness uomo/donna Yamay.

Lo trovo davvero un orologio comodissimo, dalle molteplici funzionalità e dal prezzo molto contenuto ( euro 27,94)

Apprezzo molto le funzioni del controllo del battito cardiaco, del saturimetro (soprattutto in questo delicato periodo), della ricezione dei messaggi e delle chiamate, il calcolo della calorie bruciate e il collegamento con Alexa. Il tutto semplicemente collegando l’orologio tramite bluetooth.

Ecco nei dettagli le sue funzioni:

  • offre Amazon Alexa Integrata, nuovi strumenti per il sonno, 14 modalità sport, un display LCD ancora più grande che può essere visto chiaramente al sole e altro ancora.
  • Tieni traccia di passi, distanza, calorie bruciate e minuti attivi, ti aiuta a entrare in sintonia con il tuo corpo grazie a strumenti per il monitoraggio saturazione ossigeno, la gestione dello stress, monitoraggio della frequenza cardiaca e Rilevamento Del Sonno e altro ancora.
  • Personalizza il tuo fitness tracker scegliendo tra tantissimi quadranti orologio adatti a ogni occasione. L’orologio fitness è compatibile con smartphone tra i più diffusi, che dovrebbero supportare uno dei seguenti sistemi: iOS 9.0 o superiore, Android 4.4 o superiore.
  • Il bracciale fitness ti garantisce un nuovo livello di comodità supportandoti con le notifiche di SMS, email, calendario e altre app social. Puoi inoltre avvalerti di altre funzionalità come previsioni meteo, sveglia, controllo della musica, cronometro, timer e Trova il mio telefono.
  • Con una sola ricarica completa, la smartband può garantirti un’autonomia di oltre 7 giorni. Resistente all’acqua fino a 50 metri, il activity tracker può monitorare il tuo battito cardiaco anche mentre nuoti, oltre al punteggio SWOLF, distanza, calorie bruciate e velocità.
  • Per acquistare il prodotto: https://www.amazon.it/gp/product/B08XWKKMFV/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o00_s00?ie=UTF8&psc=1
Precedente "Ritenta! Forse andrà peggio" di Davide Romeo: un romanzo ironico sul mondo giovanile e l'influenza dei social Successivo Intervista: "Nicoletta Costa, da architetto a regina della letteratura per l'infanzia"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.