Cari amici,

la proposta di oggi è un libro molto attuale che affronta una tematica particolarmente cara a genitori, educatori, insegnanti, nonni e chiunque sta vicino ai giovani: i rischi che spesso si corrono percorrendo le vie poliedriche del mondo online e, perchè no, anche i fattori positivi.

Alla libreria Paoline di Novara, in corso Italia 49 B, potete acquistare l’opera di Giovanni Grandi e approfondire aspetti legati a questo fenomeno che prende piede sempre più prepotentemente nella vita dei giovani, e non solo.

La vita di tutti, specialmente delle nuove generazioni, si svolge sempre più nella dimensione online, sulle piattaforme social e attraverso le chat. Gli ambienti online non sono una simulazione di realtà, sono la realtà stessa delle relazioni interpersonali e sociali. Per questo occorre rielaborare lo sguardo sulla vita e sulla società nella consapevolezza che «virtuale è reale». Ispirandosi al Manifesto per la Comunicazione non ostile, Giovanni Grandi invita a porre attenzione agli stili comunicativi da preferire – quelli non aggressivi e rispettosi dell’altro – per prendersi cura delle relazioni. Dieci spunti di riflessione e discussione per chi desidera affrontare con semplicità e profondità la sfida etica dell’integrazione tra virtuale e fisico nelle interazioni e nelle relazioni.

Nel volume l’autore, professore di Filosofia morale e tra i cofondatori dell’associazione Parole O_Stili, ripercorre i princìpi del manifesto, evidenziando le diverse problematiche della comunicazione e stimolando l’approfondimento. Dieci spunti di riflessione e discussione, in cui s’intrecciano fatti di cronaca, esperienze di vita e intuizioni offerte da pensatrici e pensatori antichi e contemporanei, per chi desidera affrontare con semplicità e profondità la sfida etica dell’integrazione tra remoto e presenza nelle interazioni e nelle relazioni.

Precedente "La Leggenda della Principessa della Montagna": il potere della musica nell'appassionante fiaba di Paolo Menconi Successivo "La danza delle ombre", un mosaico di storie ricche di sentimenti unite dall' esperienza del tormento e del dolore

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.