Gli Amarcord sul palco del Primo Maggio a Roma

amacord

La band fiorentina convince la giuria del #1MNext e si conquista la chance di calcare il prestigioso palco di Piazza San Giovanni

Dopo i recenti riconoscimenti al Festival di Musicultura (Macerata) per la migliore performance live e un periodo

intenso di r egistrazioni per il secondo album svolte nello studio privato di Luciano Ligabue , che ha scoperto gli

Amarcord grazie al Rock Contest di Controradio , l’ascesa degli Amarcord non accenna ad arrestarsi.

Obiettivo raggiunto per gli Amarcord: la band, infatti, calcherà il prestigiosissimo palco di Piazza San Giovanni in

occasione del Primo Maggio di Roma per il quale sono attese mezzo milione di persone.

Il gruppo fiorentino ha superato una serie di durissime selezioni: su più di 1000 proposte arrivate al #1MNext è stato

scelto tra le 110 da sottoporre all’ascolto della giuria di qualità (composta da Massimo Cotto, Lele Marchitelli, Silvia

Boschero, Massimo Bonelli e Davide Poliani) e di quella popolare, per poi essere scelto tra i 12 artisti per le semifinali

live al Contestaccio di Roma. Lì la band ha convinto la giuria di qualità, unica giudicatrice, a concedergli la grande

occasione di calcare il palco di Piazza San Giovanni insieme a Incomprensibili FC e Doro Gjat.

“In questi ultimi mesi ci siamo molto dedicati a preparare nuove canzoni senza trascurare la parte dei concerti” dice

Francesco Mucè , voce del gruppo “un’occasione come quella del concerto del Primo Maggio può anche non capitare

mai nella vita di un artista. Siamo elettrizzati e grati per questa grande possibilità!” e conclude “Al #1MNExt ci siamo

presentati con un brano che si intitola Tutti Fermi . Siamo una generazione in cui nessuno riesce ad affermarsi

veramente. Ti chiamano continuamente emergente, anche se stai affogando. Sul palco del Primo Maggio vorremmo

parlare di un riscatto possibile: ci piacerebbe far passare il messaggio che, in questa immobilità, c’è una rivolta non

violenta. Qualcosa che può sempre sorprendere.”

_____________________________________________

www.amarcordband.com

Facebook: Amarcord band

Uff. Stampa: Giovanni Germanelli – www.germanelli.com – 3664955990

Precedente Le filastrocche di Marzia Cabano: PRIMO MAGGIO Successivo Gli alunni della scuola secondaria dell'Istituto Margherita Hack ricordano la Liberazione

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.